in

Sainz – Leclerc: coppia ad alto tasso di solidità

Quella costituita da Charles Leclerc e Carlos Sainz appare una coppia particolarmente solida: i risultati dei primi due GP premiano la scelta

Carlos Sainz e Charles Leclerc

Ragionare sul rapporto tra Charles Leclerc e Carlos Sainz in Ferrari è una condizione non di semplice definizione. I due bravi ragazzi della Scuderia di Maranello vivono infatti una amicizia che al momento sembra sincera e molto ben impostata: probabilmente a Maranello qualcuno si sarà preso la briga di tirare le orecchie ai due prima dell’avvio della stagione, in modo da evitare problematiche eventuali durante l’intera gestione di una stagione lunga come non mai.

In questi due primissimi appuntamenti stagionali, Carlos Sainz ha fatto vedere di che pasta è fatto risultando comunque sempre vicino a Charles Leclerc nonostante ovvie difficoltà di adattamento al nuovo ambiente della Scuderia. Di certo l’evidenza dei fatti dice che ne vedremo sicuramente delle belle nel corso di questa stagione, la prima dei due Carletti. Di certo Carlos Sainz aveva ammesso sin da subito che il suo contratto non prevedeva una firma alla questione di chi dovrà impostare la stagione da comprimario.

In lotta per la terza piazza

Sembra quindi andare tutto per il meglio a Maranello e i risultati ripagano, tanto che la Ferrari può ragionare seriamente sulla lotta che potrebbe aprirgli le porte della terza piazza in campionato. Al momento la rivale più papabile è la McLaren che dimostra ottime cose, forte di un Lando Norris in palla e di una monoposto in crescita costante. Se proprio vogliamo dirla tutta, dopo due gare, le prime due posizioni non appaiono poi così lontane in virtù delle problematiche derivanti dai risultati di Bottas e Perez.

Non è invece proprio così in Ferrari: quella di Maranello è infatti la coppia di piloti, assieme a quella della McLaren, che ha totalizzato punti iridati sia in Bahrain che a Imola. Non è stato così per Mercedes e Red Bull. Diverso lo scenario se paragonato al 2020 quando allo stesso modo ragionavano (dopo due Gran Premi) solamente Mercedes e ancora McLaren dalla quale proviene proprio Carlos Sainz.

Al momento Charles e Carlos rappresentano la coppia che ha conquistato più punti in questi primi due appuntamenti stagionali, grazie al sesto e ottavo posto del Bahrain che ha permesso di guadagnare 12 punti complessivi e al quarto e quinto di Imola che ne ha totalizzati altri 22. Il quarto posto nel Mondiale Costruttori è quindi merito di questa piccola dose di costanza complessivamente agguantata dal duo di Maranello. La progressione fa piacere perché i risultati utili ottenuti dai due sono costantemente portati a casa, mentre la differenza nella classifica piloti non è poi così marcata: Leclerc si trova a 20 punti, quarto, e Sainz a 14 punti in sesta piazza. Non va assolutamente così nella primissima Mercedes e nemmeno in Red Bull: in entrambi i casi i compagni di squadra di Lewis Hamilton e Max Verstappen hanno finora fatto vedere poche cose, e quindi pochi punti.

Le difficoltà di chi si è trovato a dover cambiare sedile in questo 2021 non sembrano aver intaccato notevolmente Carlos Sainz, e questo è un bene per la Scuderia. Bisognerà ora capire se la concreta collaborazione fra i due Carletti riuscirà a rimanere stabile fino alla fine della stagione: le premesse appaiono buone per fortuna. La Ferrari sembra aver ritrovato il suo equilibrio.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento