in ,

Una Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye da 9 secondi affronta un paio di Demon | Video

Un esemplare modificato della muscle car mostra tutto il suo potenziale

Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye 9 secondi drag race

La Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye è stata creata dalla casa automobilistica statunitense essenzialmente per riempire il grande vuoto lasciato dalla Challenger SRT Demon, prodotta soltanto in 3300 unità e solo per il model year 2018.

La Hellcat Redeye è in circolazione ormai già da abbastanza tempo per dimostrare di che pasta è fatta, soprattutto grazie al suo potente Hemi V8 sovralimentato da 6.2 litri che riesce a tenere testa a qualsiasi tipo di muscle car.

Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye 9 secondi drag race
Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye vs Chevrolet Corvette Z06 C7

Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye: la potente muscle car sfida altre vetture in varie drag race

In fondo all’articolo trovate una delle ultime drag race pubblicate su YouTube dal canale Drag Racing and Car Stuff in cui è protagonista proprio un esemplare della Challenger SRT Hellcat Redeye e sfida una serie di vetture fra cui anche due Demon.

La Hellcat Redeye in questione dispone di una carrozzeria dipinta in blu scuro e con uno splitter anteriore giallo. Prima di scoprire gli avversari, precisiamo che questa Redeye vanta una serie di aggiornamenti prestazionali, anche se lo youtuber non ha fornito alcun elenco dettagliato delle modifiche apportate dal proprietario.

Le modifiche sono però più che sufficienti per dare alla muscle car un vantaggio sugli avversari. Vi anticipiamo soltanto che questa Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye è riuscita a scendere al di sotto dei 10 secondi nelle varie gare di accelerazione disputate contro un paio di Demon, una Chevrolet Corvette Z06 C7, una Charger, una Ford Mustang S197 e altro ancora.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento