in

Maserati: la prima elettrica potrebbe essere prodotta a Modena dal 2019

Il progetto sarà confermato dal nuovo piano industriale di FCA

Uno dei prossimi progetti per il futuro di Maserati dovrebbe essere l’avvio della produzione della prima supercar elettrica. Un progetto, già confermato nei mesi scorsi, che dovrebbe essere al centro del nuovo piano industriale di Maserati al pari del futuro D-SUV su base Stelvio in arrivo nel corso del 2020 con sede di produzione a Cassino. 

La prima elettrica di Maserati, che dovrebbe presentare tanti punti di contatto con la concept Alfieri, potrebbe entrare in produzione già nel corso del 2019 nello stabilimento di Modena dove, ad oggi, vengono realizzate la GranTurismo e la GranCabrio, prossime alla fine della loro carriera. A puntare sull’avvio della produzione della prima elettrica di casa Maserati a Modena è il sindaco del comune emiliano. Il progetto, infatti, potrebbe avere un forte impatto sui livelli occupazioni dell’area, anche in termini di indotto. 

Ecco quanto dichiarato dal sindaco di Modena Muzzarelli: “La ricerca dei veicoli elettrici a Modena sta diventando una realtà, dal 2019 avremo anche la produzione in città. Il centro di ricerca Alfa-Maserati si sta ancora potenziando e la Ferrari sta investendo di nuovo. Sulla Maserati, io auspico che si possa arrivare a Modena e non in altre realtà, con l’impegno di tutti, ad avere la prima Maserati elettrica. Questo per noi è un obiettivo politico da portare avanti”

Come abbiamo ripetuto in più occasioni, FCA non ha rilasciato e non rilascerà alcuna informazioni sui suoi progetti futuri prima del prossimo giugno quando, come noto, verrà annunciato il nuovo piano industriale per il quinquennio che partirà a gennaio del 2019. Maserati, come tutti gli altri brand di casa FCA, attende il prossimo giugno per scoprire quale sarà il suo futuro. 

Il settore delle auto elettriche, soprattutto per quanto riguarda i segmenti di mercato premium e di lusso, è in netta crescita. Maserati dovrebbe far parte di questo processo di crescita con un progetto completo in grado di rivaleggiare, ad armi pari, con altri modelli premium già annunciati o in arrivo sul mercato. 

Lo stabilimento di Modena, anche per i volumi di produzione che il progetto potrebbe avere, la soluzione ideale per la futura elettrica del Tridente. In ogni caso, prima dell’annuncio del piano industriale di FCA non sarà possibile confermare in modo definitivo questa scelta. Per il momento, quindi, non ci resta che continuare ad attenere l’arrivo di qualche dettaglio in pi sul nuovo progetto che, in futuro, dovrebbe andare ad espandere la gamma di Maserati. Continuate, quindi, a seguirci per tutti gli aggiornamenti. 

Written by Davide Raia

Appassionato di tecnologia e motori da sempre, editor e blogger, scrivo sul web da più di dieci anni. Ho collaborato con diverse testate online, occupandomi di temi differenti ma senza mai abbandonare il mondo dei motori ed, in particolare, il settore auto che ormai seguo quotidianamente con l’obiettivo di scoprire news e curiosità su tutti i nuovi modelli in arrivo. Nel tempo libero leggo, monto e smonto PC e cambio smartphone con troppa frequenza. Prossimo obiettivo: acquistare un’auto elettrica.