in

Treno colpisce TIR con Ferrari SF90 Stradale dentro

Un crash ai limiti dell’incredibile, che ha coinvolto indirettamente una Ferrari SF90 Stradale.

TIR con Ferrari SF90 Stradale
Il TIR con la Ferrari SF90 Stradale a bordo colpito da un treno

Un TIR con un prezioso carico di supercar, dominato dalla Ferrari SF90 Stradale, è stato colpito da un treno. Per fortuna lo scontro è avvenuto a bassa velocità, ma forse la recente, costosa e velocissima creatura del “cavallino rampante” è rimasta ferita. Un incidente davvero insolito, con un tasso di probabilità degno di una difficile congiunzione astrale. Ancora più singolare il fatto che tutto ciò sia avvenuto a Houston, in Texas: la Space City dove ha sede la NASA. Insomma, roba spaziale.

Fra gli altri oggetti esotici trasportati dal grande camion, una Ferrari 488 Spider, una Porsche 911, una Bentley e compagnia bella. Da quel che si apprende, per ragioni poco chiare, il trasportatore è rimasto bloccato a un passaggio a livello, quando stava per sopraggiungere un convoglio ferroviario. Il macchinista, purtroppo, non è riuscito a fermare la marcia in tempo, anche se l’andatura del treno è stata fortemente ridimensionata. L’incidente, infatti, è avvenuto ad andatura particolarmente lieve, ma viste le masse in ballo, qualche effetto collaterale c’è stato.

Incidente stranissimo per la Ferrari SF90 Stradale

Partiamo dicendo che nessuno si è fatto male: questa è la cosa più importante. Nell’articolo di Road & Track si dice che l’impatto, avvenuto al centro del rimorchio, ha forse graziato la 488 Spider e la Porsche 911, che sono state scaricate senza problemi. Meno fortunata a quanto pare la sorte della Ferrari SF90 Stradale, ma dalle foto non si capisce molto. Il fatto è, che a differenza, delle altre due, non è stato possibile tirarla fuori, anche per valutarne visivamente lo stato di forma. Speriamo bene. Della Bentley non si sa nulla. L’incidente rimane sotto inchiesta, per accertarne meglio la dinamica. Facile intuire come l’esito delle investigazioni inciderà sul piano assicurativo.

Ricordiamo che la Ferrari SF90 Stradale, il cui primo esemplare è stato consegnato a Roma presso la concessionaria Samocar, è la regina prestazionale delle “rosse”. La spinta fa capo a un motore endotermico V8 da 4 litri con 780 cavalli all’attivo, integrato da tre propulsori elettrici da 220 cavalli. Sommando i dati prima esposti si ottiene una potenza complessiva di 1000 cavalli, un valore più alto di quello espresso dal V12 ibrido della hypercar in tiratura limitata LaFerrari, che sviluppa 963 cavalli.

Ciò si traduce in una velocità massima di 340 km/h e in un’accelerazione spaventosa che toglie il respiro. Due dati su tutti: per passare da 0 a 100 km/h bastano 2.5 secondi; i 200 km/h con partenza da fermo vengono polverizzati in 6.7 secondi. Non vi basta? Allora vi diciamo pure che il giro della pista di Fiorano viene coperto in 1’19″00, un tempo di riferimento assoluto per le “rosse” stradali.

Più “rosse” coinvolte nell’incredibile crash in Texas

La Ferrari SF90 Stradale è un fiore all’occhiello del listino di Maranello. Le sue doti dinamiche fanno scuola. Anche lo stile è molto incisivo, specie nella versione Spider, che guadagna ulteriori dosi di grazia. Nessuno avrebbe potuto immaginare che un esemplare della specie sarebbe stato coinvolto in una vicenda incredibile, come il crash fra un treno e il TIR che la trasportava in Texas.

In sua compagnia, nella disavventura, anche un’altra opera del “cavallino rampante”: una 488 Spider. Quest’auto sportiva, oggi sostituita in listino dalla F8 Spider, ha una linea mozzafiato e regala emozioni uniche, a cielo aperto. Le cifre non sono quelle della Ferrari SF90 Stradale, ma i 670 cavalli erogati dal suo V8 biturbo da 3.9 litri spingono con un vigore straordinario, in un quadro dinamico d’eccellenza. In questo caso la pratica dello 0-100 km/h viene liquidata in 3 secondi, mentre per passare da 0 a 200 km/h bastano 8.7 secondi. Per fortuna, in base alle notizie che circolano sull’incidente americano, pare che la 488 Spider trasportata nel camion sia rimasta indenne. Non sappiamo dell’altro modello Ferrari ospitato sul TIR.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI