in

Ferrari punta sui motori ibridi attuando grossi investimenti

La Supercar elettrica targata Ferrari arriverà molto presto grazie ai nuovi investimenti nell’ibrido

Ferrari investimenti ibrido

In attesa del nuovo piano industriale di Ferrari, nel 2018 saranno attuati investimenti sulle nuove tecnologie ibride che sicuramente porteranno una svolta nella gamma di Maranello. All’inizio di quest’anno, Sergio Marchionne, presidente del cavallino rampante, ha dichiarato che il nuovo piano industriale di Ferrari includerà le auto ibride.

In occasione del Salone dell’auto di Ginevra, tenutosi il mese scorso, il CEO di FCA ha aggiunto che il primo SUV Ferrari sarà ibrido e verrà lanciato entro la fine del 2019. Nel bilancio 2017 si parla in diversi punti delle tecnologie ibride, ossia la fusione fra un motore classico a benzina e uno elettrico.

Ferrari investimenti ibrido

Ferrari: Maranello crede nell’ibrido attuando investimenti per lo sviluppo

Nel documento si evince chiaramente che quest’anno Ferrari attuerà circa 550 milioni di euro di investimenti che serviranno per rinnovare continuamente la gamma e il ramo R&S dedicato alle tecnologie ibride. Purtroppo, al momento non possiamo dirvi con precisione quanto sarebbe l’ammontare del denaro investito nell’ibrido ma comunque dovrebbe trattarsi di centinaia di milioni dato che parliamo di tecnologie abbastanza costose.

Nella lettera allegata al bilancio, Sergio Marchionne scrive che Ferrari è determinata nel creare motori ibridi di forte impatto per il futuro. Insomma, la nuova strategia del brand di Maranello sembrerebbe essere quella di concentrarsi sulla tecnologia ibrida e sui nuovi modelli che l’adotteranno.

Ferrari investimenti ibrido

Ferrari intende introdurre gradualmente l’ibrido nelle sue vetture sia sportive che Gran turismo (GT). Tuttavia, il cavallino rampante sottolinea anche che l’integrazione estesa di questa tecnologia comporta maggiori problemi e costi rispetto al passato. Da questo possiamo dedurre, quindi, che le future auto saranno commercializzate a prezzi decisamente alti.

Secondo quanto dichiarato dai soliti ben informati del settore, la prima Supercar completamente elettrica sarà in grado di sfidare ad armi pari la roadster di Tesla. Questa, inoltre, potrebbe costare oltre 1 milione di euro. Quanto dichiarato da Sergio Marchionne sembra essere completamente diverso da quello detto nel 2016 quando non era affatto convinto dell’utilizzo dell’elettrico nel settore auto.