in

Alfa Romeo: dal 31 marzo prende il via la mostra “Nurburgring Records” al Museo di Arese

Il marchio celebra la sua storia ed i record al Nurburgring

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Gli incredibili record sul giro ottenuti dalla Giulia Quadrifoglio e dallo Stelvio Quadrifoglio nell’Inferno Verde del Nurburgring sono parte integrante del programma di rilancio del marchio su scala internazionale e, più in generale, sono entrati a far parte della lunghissima storia dell’azienda che nei suoi 108 anni di attività ha avuto modo di scrivere pagine importanti del mondo dell’auto. Per celebrare sia la storia del marchio che i record di Giulia e Stelvio, Alfa Romeo ha annunciato l’apertura della mostra “Nurburgring Records” che sarà visitabile dal 31 marzo al Museo Storico Alfa Romeo di Arese. 

La mostra permetterà di ammirare da vicino le due vetture da record di Alfa Romeo. In esposizione ci sarà il prototipo della Giulia Quadrifoglio con cambio manuale che ha percorso i 20 chilometri della Nordschleife in 7 minuti e 39 secondi e la versione definitiva della berlina, con cambio automatico, che ha girato nel tempo record di 7 minuti e 32 secondi. Presente, naturalmente, anche lo Stelvio Quadrifoglio del record di 7 minuti e 31 secondi, il tempo più basso di sempre per un SUV sul tracciato tedesco Alla mostra sarà esposto anche un prototipo sperimentale dell’Alfa Romeo 4C che nel 2013 ha fatto segnare il tempo record per vetture con meno di 250 CV di 8 minuti e 4 secondi.

L’itinerario della mostra permetterà di vivere appieno la storia del marchio Alfa Romeo ed i suoi record dalla vittoria di Rudolf Caracciola nel 1932 con una Gran Premio Tipo B all’impresa di Tazio Nuvolari nel 1935 passando per la Giulia Sprint GTA di Andrea De Adamich che nel 1966 porta per la prima volta il tempo di una Turismo di soli 1570 cc sotto i 10 minuti e per la vittoria di Larini che nel 1993 si aggiudica il DTM.

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Non potevamo mancare, naturalmente, le serie speciali N-Ring di Giulia Quadrifoglio e Stelvio Quadrifoglio presentate al Salone dell’auto di Ginevra. Le due serie speciali a tiratura limitata (gli esemplari previsti saranno appena 108, come gli anni della storia di Alfa Romeo) sono state realizzate per celebrare i due record storici del marchio e possono contare sul badge numerato nell’inserto della plancia in fibra di carbonio, e l’inedita livrea Grigio Circuito.

La mostra “Nurburgring Records” sarà visitabile al Museo di Arese sino al prossimo 2 maggio. Per tutti i dettagli potete consultare il sito museoalfaromeo.com

Written by Davide Raia

Appassionato di tecnologia e motori da sempre, editor e blogger, scrivo sul web da più di dieci anni. Ho collaborato con diverse testate online, occupandomi di temi differenti ma senza mai abbandonare il mondo dei motori ed, in particolare, il settore auto che ormai seguo quotidianamente con l’obiettivo di scoprire news e curiosità su tutti i nuovi modelli in arrivo. Nel tempo libero leggo, monto e smonto PC e cambio smartphone con troppa frequenza. Prossimo obiettivo: acquistare un’auto elettrica.