in

Regno Unito: la produzione di auto è scesa del 14% a febbraio

La produzione dei veicoli elettrici è aumentata del 25,3%

Regno Unito produzione auto febbraio 2021

Gli ultimi dati condivisi dalla Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT) riportano una diminuzione della produzione di auto nel Regno Unito pari al 14% a febbraio 2021. In particolare, sono state prodotte 105.008 unità, ossia 17.163 vetture in meno rispetto a febbraio dello scorso anno.

Questo dato rappresenta il 18º mese consecutivo di declino e la performance più debole di febbraio in oltre un decennio. Tutto questo è stato causato dal coronavirus che ha portato le concessionarie britanniche a chiudere.

Regno Unito produzione auto febbraio 2021
Regno Unito, tutti i dati sulla produzione di auto

Regno Unito: il mese scorso sono state prodotte poco più di 105.000 auto

La produzione per il mercato interno è diminuita del 34,9% con una perdita di 9480 unità a fronte di un calo meno grave delle esportazioni dell’8,1% a 7683 esemplari. Gli ordini provenienti dall’estero rappresentano ancora la maggioranza (83,2%) di tutte le auto prodotte il mese scorso in UK, con la maggior parte di queste dirette in Europa (53,9%).

Ciò dimostra ancora una volta l’importanza di stabilire dei rapporti commerciali con il mercato più grande e vicino al Regno Unito. Per quanto riguarda le esportazioni negli Stati Uniti e in Asia, sempre a febbraio, insieme ammontavano al 30,9% di tutte le spedizioni. La recente forte crescita della produzione di veicoli elettrici, ibridi plug-in e ibridi nel Regno Unito è proseguita a febbraio poiché è aumentata del 25,3% a 23.019 unità.

Regno Unito produzione auto febbraio 2021

Sebbene la produzione sia continuata, gli showroom britannici sono chiusi ormai da mesi e la fornitura di alcune componenti (in particolare dei semiconduttori) è messa a dura prova, oltre ai nuovi accordi commerciali che stanno imponendo ulteriori tassazioni. Il settore si sta ora preparando alla riapertura degli showroom il 12 aprile ma è anche consapevole delle nuove misure di blocco che entreranno in vigore in molte nazioni d’Europa.

In merito a ciò Mike Hawes, amministratore delegato della SMMT, ha dichiarato: “A un anno dall’inizio della pandemia, queste cifre sono un’ulteriore prova di quanto gravemente il coronavirus abbia colpito la produzione automobilistica del Regno Unito. Per fortuna, ci sono alcuni spiragli di luce con gli showroom del Regno Unito che dovrebbero riaprire il 12 aprile, le vaccinazioni in corso e una tabella di marcia per rilanciare l’economia. Il settore automobilistico può svolgere un ruolo cruciale nel rimettere in piedi il Regno Unito, sostenendo l’occupazione in tutto il paese, guidando la crescita e aiutando il paese a passare alla mobilità a emissioni zero.Tuttavia, il Regno Unito non è isolato dalle questioni globali e la nostra industria automobilistica ha ancora bisogno di un mercato internazionale stabile e sicuro per prosperare“.

Nel frattempo, le previsioni sulla produzione di auto riportano che una ripresa avverrà entro la fine di quest’anno con 1,05 milioni di unità prodotte, in aumento del 15,8% rispetto al 2020 (che è stato il peggiore totale annuo dal 1984).

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento