in ,

Dodge Charger SRT Hellcat vs Camaro SS: due americane modificate si sfidano | Video

I due V8 da 6.2 litri sono stati ampiamente modificati per produrre più potenza

Dodge Charger SRT Hellcat vs Chevrolet Camaro SS drag race

Una Chevrolet Camaro SS di serie non avrebbe alcuna possibilità di vincere contro una Dodge Charger SRT Hellcat in una drag race. Equipaggiata da un motore V8 LT1 da 6.2 litri, la Camaro SS produce normalmente 461 CV e 617 nm di coppia massima. Negli Stati Uniti, la vettura è disponibile con cambio automatico a 8 marce oppure manuale a 6 rapporti.

Un esemplare modificato con trasmissione manuale è stato messo a confronto con una Charger SRT Hellcat altrettanto modificata all’interno di una gara di accelerazione pubblicata su YouTube da Auto Glory (che trovate in fondo all’articolo).

Dodge Charger SRT Hellcat vs Chevrolet Camaro SS drag race
Dodge Charger SRT Hellcat motore

Dodge Charger SRT Hellcat: la berlina muscolosa sfida una Camaro SS da circa 970 CV

Secondo lo youtuber, la Camaro SS dispone di compressore Magnuson 2650, camme aggiornate, iniezione di metanolo e altro ancora, per una potenza totale pari a 850 CV scaricati sulle ruote. Ciò significa circa 970 CV all’albero motore o forse anche di più.

Per quanto riguarda la Dodge Charger SRT Hellcat, purtroppo la descrizione del video non fornisce alcun dato sulle prestazioni ma siamo abbastanza sicuri che le varie modifiche apportate sotto il cofano dovrebbero permettere alla muscle car di Stellantis di produrre circa 1000 CV.

Di serie, l’Hemi V8 sovralimentato da 6.2 litri presente sotto il cofano della Hellcat è in grado di produrre 717 CV e 880 nm. Sono abbastanza per battere una Chevrolet Camaro SS di serie ma non questo esemplare modificato. Ad ogni modo, date un’occhiata al video presente dopo la galleria fotografica per scoprire il vincitore della drag race.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento