in

Mercato auto in Cina: vendite a +365%

Dopo il +29,5% di gennaio, “esplode” a febbraio il mercato cinese dei nuovi veicoli

Mercato auto in Cina

Il Paese del Dragone supera la crisi Covid, con continui exploit economici. Con vendite in crescita del 364,8% su base annua a 1.455.000 unità, il mercato auto in Cina fa boom. Dopo il +29,5% di gennaio, “esplode” a febbraio il mercato cinese dei nuovi veicoli. Non sente la crisi dei chip. Lo ricorda Autolinknews. Pur in calo rispetto alle vendite di gennaio (-41,9%), le immatricolazioni del mese scorso continuano a rappresentare la netta ripresa del mercato rispetto al 2020, segnato dalla pandemia di Covid-19. Che proprio in Cina iniziò a fare la sua comparsa prima di espandersi a livello globale.

Ma non solo. Il mercato cinese delle parti di ricambio per l’automotive e delle auto usate valeva oltre 1.000 miliardi di yuan (circa 153,61 miliardi di dollari) nel 2020: queste le stime preliminari del ministero del Commercio di Pechino. Infatti, il mercato automobilistico secondario, che include transazioni e servizi a seguito della vendita di, ha registrato una costante ripresa. I ricavi generati dalle riparazioni e dalla rottamazione delle auto hanno registrato una crescita stabile in Cina.

In parallelo, le industrie legate al car sharing e agli impianti di ricarica delle elettriche hanno registrato una crescita notevole. Stando alla All-China Federation of Industry & Commerce, le dimensioni del mercato cinese delle riparazioni auto hanno raggiunto i 65,2 miliardi di yuan, in aumento del 7,1% rispetto al 2019. Parliamo di un mercato sterminato: nel 2020, la Cina ha rottamato quasi 2,4 milioni di autovetture, in crescita del 4,5% su base annua.

Autolinknews segnala anche che prosegue l’espansione europea di Aiways, la start-up cinese di mobilità elettrica con sede a Shanghai. Dopo Germania, Belgio, Paesi Bassi e Francia, il brand viene ora lanciato in Danimarca. Il tutto grazie alla partnership siglata con Andersen Motors in qualità di partner esclusivo per la vendita e l’assistenza.

Così, Aiways sarà presente presso la rete del dealer in una decina di sedi nel Paese. Obiettivi: assistenza, consulenza, test drive. Le vendite vengono gestite online, come negli altri Paesi. Rammentiamo comunque che in Italia serve pur sempre andare a firmare un documento in concessionaria: è così per legge. L’iter è al 99% online, ma il venditore resta essenziale: per le normative, e per i consigli che può dare.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI