in

Stellantis: importante incontro tra il CEO Filosa e l’ambasciatore argentino

L’ambasciatore argentino in Brasile, Daniel Scioli, ha visitato lo stabilimento Stellantis a Betim dove ha incontrato Antonio Filosa

Filosa
Antonio Filosa

L’ambasciatore argentino in Brasile, Daniel Scioli, ieri ha visitato lo stabilimento Stellantis (Fiat, Peugeot, Jeep e Citroën) nella città di Betim, situato a Minas Gerias. È uno dei più grandi stabilimenti automobilistici del mondo. Lì, ha tenuto un incontro con Antonio Filosa, presidente della società per l’America Latina. L’esecutivo ha ribadito il suo impegno con l’Argentina e lo ha informato del suo piano di investimenti nel Paese.

Stellantis stima di triplicare la produzione della Fiat Cronos (prodotta nello stabilimento di Córdoba) e di raddoppiare le sue esportazioni in Brasile. Per quanto riguarda Peugeot, il progetto è portare l’integrazione locale del modello 208 al 41% dei componenti argentini. Ciò rappresenterà 370 nuovi posti di lavoro a El Palomar.

Infine, Filosa si è detto interessato a visitare presto l’Argentina per incontrare le massime autorità e presentare loro i suoi progetti in Argentina.

Dopo aver attraversato lo stabilimento, Scioli ha tenuto una riunione presso la Federazione delle Industrie del Minas Gerais e lì ha firmato un accordo con la società TORA, proprietaria della concessione del porto a secco di Betim, attraverso il quale passa il 40% delle merci importate dal Minas Gerais. “A partire da oggi, i prodotti argentini che entrano nel Minas Gerais pagheranno il 15% in meno di costi logistici”, ha annunciato Scioli.

Dopo la firma, ha detto: “Lo spirito dell’ambasciata è quello della diplomazia politica e commerciale. A partire da oggi, tutta la merce argentina che transita per il porto secco di Betim avrà una riduzione del 15% dei costi logistici. Questo si aggiunge agli altri due accordi che abbiamo già firmato, con il porto secco di Annapolis a Goiás e Suape a Pernambuco ”.

Il Minas Gerais, con 21 milioni di abitanti, ha importato dall’Argentina quasi 600 milioni di dollari di prodotti nel 2020. Secondo il sondaggio dell’ambasciata, c’è un’ulteriore domanda potenziale di 700 milioni di dollari in prodotti argentini.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: partita a Betim la produzione dei motori GSE Turbo

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento