in

Arriva la Sprint Race in Formula 1: si chiamerà Sprint Qualifying e sarà sperimentata a Silverstone

Manca solamente l’ufficialità che dovrebbe arrivare la settimana prossima, ma a Silverstone vedremo la nuova Sprint Qualifying

Kimi Raikkonen

Delle Sprint Race in Formula 1 si è parlato tanto, ma tra favorevoli e contrari ormai la loro applicazione nei format dei Gran Premi del Circus appare cosa fatta. O meglio, la definitiva approvazione di quelle che si chiameranno Sprint Qualifying arriverà durante il primo appuntamento del Bahrain: un cambiamento di denominazione che in questo modo non va ad intaccare l’evento domenicale del Gran Premio vero e proprio.

È questa una delle più grosse novità che caratterizzeranno la nuova stagione di Formula 1 in partenza tra poco più di dieci giorni in Bahrain. L’annuncio è atteso quindi per la prossima settimana con l’approvazione definitiva che sarà messa in pratica mediante voto elettronico prima del weekend del Bahrain che aprirà la stagione. Il passaggio però è solo una formalità, quindi la Sprint Qualifying si farà.

La strada è quella giusta

Gli addetti ai lavori sono convinti di aver trovato la via giusta sulla questione, dopo le iniziali resistenze in accordo con i tanti pareri favorevoli si è ora giunti alla decisione che introdurrà il nuovo format a partire dall’appuntamento di Silverstone. Ne deriva di conseguenza un ovvia condizione di dubbio in riferimento alla reale effettuazione del Gran Premio del Canada che avrebbe dovuto essere proprio l’appuntamento designato per l’esordio del nuovo format.

Per provare a differenziare in maniera decisa la Sprint Qualifying dal Gran Premio della domenica, i punti assegnati saranno risicati e attribuibili soltanto ai primi tre: il primo otterrà 3 punti, il secondo classificato 2 e il terzo 1 punto. Dovrebbero in questo modo essere banditi eventuali stravolgimenti che potrebbero dare avvio a eventuali polemiche. Sulla questione è quindi già intervenuto Ross Brawn che è direttore generale del motorsport per Liberty Media: “La cosa fondamentale è preservare l’importanza del Gran Premio. Vogliamo che il vincitore della domenica esca da questi fine settimana essendo ancora il pilota che ha ottenuto il successo più importante del weekend. Però questo fine settimana vogliamo riempirlo. Vogliamo dare ai fan qualcosa di più sostanzioso da seguire il venerdì, oltre a un evento interessante il sabato. Oltre alle Sprint Qualifying, avremo le normali qualifiche del venerdì. Il risultato del venerdì, poi, ti collocherà in griglia il sabato. E meglio fai il sabato nella gara da 100 km, più avanti parti la domenica. Abbiamo un weekend molto più completo ed è questo lo scenario che vogliamo esplorare”, ha ammesso Brawn.

Ross Brawn
Ross Brawn

Il nuovo format sarà provato, al momento, in tre diversi eventi ovvero a Silverstone, Monza e Interlagos. La Sprint Qualifying si svolgerà quindi sulla distanza massima di 100 chilometri: “se non funziona alzeremo le mani e abbandoneremo l’idea. Ma devo dire che sono abbastanza ottimista al riguardo. Penso che se si considera l’intero fine settimana, questo format ha davvero molto da offrire”, ha concluso Ross Brawn.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento