in

Maserati Bora ha esattamente mezzo secolo

Maserati Bora prima super car a motore centrale della casa del Tridente festeggia 50 anni

Maserati Bora
Maserati Bora

Nel 1971 Maserati uscì con la sua prima supercar a motore centrale, la Maserati Bora. Presentata al Salone di Ginevra del 1971 l’11 marzo, è stata disegnata da Giorgetto Giugiaro di Italdesign su richiesta del marchio del Tridente. La carrozzeria a forma di cuneo era completata da una serie di fari a scomparsa in cima alle due prese d’aria rettangolari che formavano la forma della griglia, separate dal logo Maserati.

Maserati Bora prima super car a motore centrale della casa del Tridente festeggia 50 anni

Mentre il design era opera di Giugiaro, Giulio Alfieri ha curato l’ingegneria. La Maserati Bora presentava sospensioni indipendenti su tutte e quattro le ruote, le prime per il marchio automobilistico italiano, freni a disco e un cambio a cinque marce realizzato da ZF che era collegato a un V8 da 4,7 litri.

Montato su un telaio ausiliario installato sulla monoscocca, il motore produceva 310 cavalli a 6.000 giri / min, consentendo al veicolo di raggiungere il massimo a oltre 280 km / h. Un propulsore da 4,9 litri è stato introdotto due anni dopo l’inizio della produzione e ha completato l’offerta.

Dal 1971 al 1978, Maserati completò l’assemblaggio di 564 Bora, con il gruppo guidato dallo spettacolare (per l’epoca) Boomerang, che condivideva le stesse basi. La storia di Bora è stata continuata dalla splendida MC12 della metà degli anni 2000, che è considerata il suo successore spirituale, e più recentemente dalla MC20, che è il prodotto Maserati più entusiasmante degli ultimi anni.

Ti potrebbe interessare: Maserati 4200 GT GranSport Trofeo e Light GT3 in azione sui circuiti del Nurburgring e Paul Ricard

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento