in

LaFerrari Aperta: questo prototipo potrebbe nascondere il successore

Il motore V12 aspirato potrebbe essere elettrificato

LaFerrari Aperta prototipo foto spia

Le ultime indiscrezioni hanno rivelato che Ferrari potrebbe annunciare molto presto il successore de LaFerrari. Nelle scorse ore sono state pubblicate online delle nuove foto spia di un nuovo prototipo completamente camuffato. Anche se la carrozzeria ha una certa somiglianza con la hypercar che ha l’obiettivo di sostituire, con ogni probabilità abbiamo di fronte il prossimo bolide del cavallino rampante.

Vista la presenza di parecchio camuffamento, è chiaro che la casa automobilistica modenese non voglia rivelare alcun dettaglio al momento. Tuttavia, le prese d’aria presenti nel paraurti anteriore sono nettamente diverse da quelle del LaFerrari Aperta su cui questo muletto si basa.

LaFerrari Aperta prototipo foto spia
LaFerrari Aperta successore profilo laterale

LaFerrari: un prototipo completamente camuffato della versione Aperta si mostra in varie foto

Anche il cofano motore è privo di prese d’aria mentre quelle laterali presentano una forma diversa. Meno evidente è invece il design degli specchietti retrovisori esterni e il modo in cui il cofano posteriore nasconde meglio il motore presente al di sotto. Ben visibili invece i terminali di scarico che in realtà sono disposti al centro, più in alto sul paraurti posteriore.

Ultimo ma non meno importante dettaglio, questo prototipo basato sul LaFerrari Aperta non ha cerchi con bloccaggio centrale presenti sul modello attuale ma dispone di un set con cinque perni più tradizionale che potremmo trovare anche sul modello finale. La domanda che sorge spontanea a questo punto è: quale tipo di propulsore si nasconde sotto il cofano posteriore?

Alcuni sostengono che Maranello potrebbe decidere di conservare il suo prestante V12 ma gli adesivi presenti su quest’auto di prova suggeriscono che si tratta di un modello elettrificato. Ciò significa che il 12 cilindri aspirato rimarrà nella gamma del marchio modenese soltanto se abbinato a uno o più motori elettrici. Il successore de LaFerrari, infine, potrebbe essere anche la base di partenza per realizzare la vettura per Le Mans 2023.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI