in

Ferrari SF1000: Amalgam presenta il modellino in scala 1:8

Lo speciale modellino dispone della livrea del Gran Premio della Toscana 2020

Ferrari SF1000 Amalgam

In vista dell’inizio della stagione 2021 di Formula 1, Amalgam, una nota azienda produttrice di modellini in scala, ha svelato nelle scorse ore una Ferrari SF1000 in scala 1:8 davvero speciale.

La replica della monoposto è dotata dell’esclusiva livrea del Gran Premio della Toscana 2020 tenutosi sul circuito del Mugello e rappresenta la 1000º gara per la Scuderia Ferrari. Il bellissimo modellino viene fornito con una carrozzeria rivestita in bordeaux anziché con il famoso Rosso Corsa. Questo colore rende omaggio alla 125 S, la prima monoposto di Maranello ad aver vinto un campionato di F1.

Ferrari SF1000 Amalgam
Ferrari SF1000 in scala 1:8 by Amalgam

Ferrari SF1000: Amalgam ha realizzato un modellino in scala 1:8 con livrea del Gran Premio della Toscana

Sandy Copeman, direttore di Amalgam, ha detto: “È un onore e un piacere per tutti in Amalgam replicare un’auto così iconica per Ferrari. Ferrari condivide la nostra passione e il nostro impegno per l’eccellenza e l’attenzione ad ogni minimo dettaglio“.

Disponibile ad un prezzo di listino di 8423 euro, la Ferrari SF1000 in scala non è sicuramente il prodotto che troviamo in un normale negozio. Questo perché la vettura è stata realizzata a mano nell’officina di Amalgam e la stessa Scuderia Ferrari ha contribuito a convalidare la verniciatura e persino il disegno in CAD.

Inoltre, alcuni ingegneri della casa automobilistica modenese sono stati chiamati in causa per garantire un’esatta continuità tra il modellino in scala 1:8 e la vera monoposto di Formula 1. Sfortunatamente, la SF1000 non si è dimostrata all’altezza della stagione passata in quanto i piloti Charles Leclerc e Sebastian Vettel hanno terminato il Gran Premio all’8° e al 10º posto, rispettivamente.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento