in

Jean-Philippe Imparato ha visitato il Cassino Plant e Pomigliano d’Arco

Il nuovo CEO di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, si è recato presso gli stabilimenti di Cassino e di Pomigliano D’Arco

Jean-Philippe Imparato Cassino Pomigliano

Il tour del nuovo CEO di Alfa Romeo verso la conoscenza del marchio del Biscione dice che dopo la visita a sorpresa presso il Museo Storico Alfa Romeo di Arese, è il turno degli stabilimenti che permettono di approfondire l’idea della realtà produttiva concreta: Jean-Philippe Imparato si è infatti recato ieri presso gli stabilimenti di Cassino e di Pomigliano D’Arco.

A dare notizia della visita è stato lo stesso Imparato che sul suo profilo Twitter ha ammesso che quella degli stabilimenti italiani è stata “una visita stimolante al nostro stato dell’arte” aggiungendo anche il piacere di aver notato la passione che si nota al Cassino Plant e all’interno dello stabilimento di Pomigliano D’Arco: “è così impressionante vedere la passione dei nostri uomini nella ricerca della qualità e dell’innovazione destinata ai nostri clienti, presenti e futuri”. Importante anche il segnale lanciato con l’hashtag #ProudlyAlfaRomeo.

Un segnale importante

Se il segnale fornito con l’improvvisa visita al cuore dell’Alfa Romeo, ovvero al suo Museo Storico di Arese, aveva già prodotto giudizi entusiastici e pensieri altisonanti, la visita al Cassino Plant dove nascono le Giulia e Stelvio del Biscione e allo stabilimento di Pomigliano D’Arco dove prenderà vita la nuova Tonale fornisce l’idea di un ulteriore passo in avanti nella gestione di un marchio che oggi come oggi appare chiaramente azzoppato.

D’altronde Jean-Philippe Imparato è pur sempre l’uomo che ha saputo risollevare le sorti di Peugeot realizzandone un marchio di sicure speranze con occhi puntati al premium e all’alta gamma. In Alfa Romeo ci si attende tanto da lui e sembra sempre più che Carlos Tavares abbia scelto l’uomo giusto per un Biscione che necessita di ampie dosi di cure su più fronti. L’idea che possa agire allo stesso modo anche in Alfa Romeo dovrà divenire certezza.

Tastare con mano come è fatto il prodotto finito e come viene realizzato permette a Jean-Philippe Imparato di tracciare le basi della ripartenza: storia (la visita al Museo Storico Alfa Romeo) e tecnica (visita agli impianti di Cassino e Pomigliano D’Arco) vanno a braccetto nell’idea complessiva di rilancio prodotta da Jean-Philippe che con questi due comportamenti ne traccia le linee definitive.

Jean-Philippe Imparato Cassino Pomigliano

C’è poi la volontà di provare a comprendere cosa funziona e cosa no nella rete di vendita. Imparato sta infatti ragionando sulla possibilità di un autentico tour mondiale che lo porti nelle concessionarie sparse in giro per il mondo, passaggio utile a comprendere desideri e modalità del fare. Non è un caso che proprio da quelle parti Imparato si è recato presso la concessionaria Eco Liri di San Giorgio a Liri per visitare un’azienda che si occupa proprio della vendita di vetture del Biscione con volumi di vendita tra i più elevati d’Italia. Delle visite espresse da Imparato nelle scorse ore si sa poco, ma i segnali lanciati appaiono sicuramente interessanti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento