in

Stellantis trasferisce la produzione di motori in Ungheria

Stellantis ha annunciato il trasferimento della produzione di motori a benzina di terza generazione EP dal sito PSA di Douvrin allo stabilimento Opel di Szentgottard in Ungheria

Stellantis
Stellantis

La direzione di Stellantis ha annunciato venerdì il trasferimento della produzione di motori a benzina di terza generazione EP dal sito PSA di Douvrin (Hauts-de-France) allo stabilimento Opel di Szentgottard in Ungheria. Lo abbiamo appreso da fonti sindacali.

Stellantis ha annunciato il trasferimento della produzione di motori a benzina di terza generazione EP dalla Francia all’Ungheria

Secondo il CFDT, ” la direzione ha appena annunciato la fine programmata del sito di Douvrin a breve termine “. ” Rimarrà sul sito la produzione di motori EB euro6 e DVR per motori diesel la cui chiusura è prevista per il 2022 ” , ha scritto il sindacato in un comunicato, aggiungendo che 800 dipendenti erano preoccupati. La progettazione dei motori a benzina di terza generazione EP riguarda circa 300 dipendenti, afferma il CFDT, che stima che queste posizioni ” saranno influenzate entro il 2023 “.

” La CFDT si rammarica ancora una volta del trasferimento di un’attività industriale in Francia, anche se la direzione ha affermato forte e chiaro che non avrebbe chiuso una fabbrica prima della creazione di Stellantis “, ha aggiunto il sindacato. ” Non ho paura di una perdita di posti di lavoro a Douvrin ” perché il trasferimento” dovrebbe essere compensato dalla progettazione di batterie per auto elettriche” previsto per il 2023, ha assicurato il segretario della CFTC Franck Don.

La costruzione di una “gigafactory” deve infatti iniziare nel sito di Douvrin nel 2022 sotto l’egida della joint venture Automotive Cells Company (ACC), che riunisce 50-50 Stellantis con lo specialista francese di batterie Saft, una controllata di Total.

“D’ altra parte, ci sono vere domande sulla strategia del gruppo “, ha chiesto Franck Don. Questo trasferimento annunciato “ brutalmente ” non è “ la conseguenza della creazione di Stellantis? Si chiede. “ Le fabbriche francesi si specializzeranno in prodotti completamente elettrici? », Ha continuato Franck Don, chiedendo a Carlos Tavares, amministratore delegato di Stellantis, di ricevere i sindacati francesi per spiegare la sua visione, come aveva fatto con i sindacati italiani al momento della fusione tra PSA e Fca.

Secondo la direzione dell’ACC, che ha presentato il progetto il 16 febbraio, la nuova fabbrica di batterie per auto elettriche di Stellantis e Total potrebbe generare tra 1.400 e 2.000 posti di lavoro entro il 2030 a Douvrin.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: il futuro di Vauxhall Ellesmere Port dipende dal “sostegno del governo”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento