in

Opel Speedster: un appassionato dell’auto racconta la sua esperienza

Uno dei suoi esemplari dispone di un motore da 280 CV

Opel Speedster appassionato esperienza

Kurt Hesse è un appassionato di Opel Speedster che ha deciso di ammodernare installando sotto il cofano un motore da 280 CV e altri aggiornamenti speciali, per un veicolo sportivo da soli 930 kg.

Il 64enne spiega che, nel momento in cui entra nella sua auto sportiva, il suo corpo si tende con gioiosa attesa e i suoi occhi si illuminano come un bambino la mattina di Natale. Da quando ha scoperto questa vettura sportiva, a maggio del 2004, è stato completamente ossessionato da lei.

Opel Speedster appassionato esperienza
Opel Speedster interni

Opel Speedster: Kurt Hesse racconta la sua esperienza con la sportiva tedesca

La Speedster è stata prodotta dal 2001 al 2005 in collaborazione con Lotus nel Regno Unito. Ogni esemplare di questo modello è stato fondamentalmente prodotto a mano e progettato per i puristi che sono disposti a sacrificare ogni tipo di comfort in cambio di una più+ intensa esperienza di guida. Si tratta sicuramente di un prodotto non realizzato per le masse e non è stato mai pensato per esserlo.

Durante i quattro anni di produzione, 7207 Opel Speedster sono uscite dalla linee di produzione. Secondo Kurt Hesse, l’Opel Speedster è “una delle idee più folli che Opel abbia mai avuto“. Anche le altre tre unità in possesso di Hesse sono tutt’altro che normali. Una di queste, un’edizione di Scorpions particolarmente elegante, è in uno stato sicuramente non ottimo.

Tutto è iniziato quando ha scoperto alcuni veicoli danneggiati nelle aree di collaudo di Opel. “Allora, ai dipendenti era stata data l’opportunità di comprare quelle auto“. Così il costruttore di telaio, che si è formato alla Opel nel 1971, quando la sua mansione era ancora operaio di lamiera, decise di trascorrere il suo tempo libero lavorando alla ricostruzione di uno di quelli.

Opel Speedster appassionato esperienza

La sua passione d’infanzia è stata l’Opel GT

Nessun’altra Opel guidata da Hesse fino a questo punto gli ricordava tanto la sua passione d’infanzia: la Opel GT. Questa è stata la sua prima auto in assoluto, spiegando come la fervente passione per le auto sportive si sia accesa durante l’adolescenza.

Più tardi, Hesse ha dovuto concentrarsi sull’acquisto di modelli più familiari fino a quando la Opel Speedster ha risvegliato il suo amore a lungo dormiente. Dopo i primi giri di cacciavite, si rese conto che la vettura sportiva non era solo divertente da guidare ma anche un piacere lavorarci.

Egli afferma che questo veicolo è stato progettato in maniera così semplice intelligente che è stato in grado di capire fin da subito senza bisogno di chiedere aiuto a nessuno. Hesse aveva capito da tempo che la Speedster offriva un grande potenziale per migliorare le prestazioni guida e per rendere il design ancora più elegante e accattivante.

Opel Speedster appassionato esperienza

Molti collezionisti di auto sono interessati a questo modello

Restaurare l’Opel Speedster non è certamente il suo unico hobby ma è quello che lo appassiona di più. Da quando sono arrivati i soldi, Hesse ha raccolto diligentemente ricambi originali e accessori per aggiornare i suoi modelli, diventando alla fine uno dei migliori attori sulla scena.

Gli era chiaro fin dall’inizio che la sportiva sarebbe diventata un’auto di grande valore. I collezionisti attualmente pagherebbero circa 25.000 euro per un esemplare che abbia almeno 14 anni. Solo i modelli con motore turbo da 2 litri che Opel e Vauxhall hanno prodotto a partire dal 2003 godono di uno status di culto. Questo propulsore da 200 CV era disponibile anche nella versione OPC dell’Astra G e funzionava talmente bene che la domanda per l’Ecotec 2.2 da 147 CV è durata pochissimo.

Opel Speedster appassionato esperienza

Inoltre, questo è stato il motore turbo ad aprire un nuovo mondo di possibilità per la scena del tuning. Kurt Hesse conferma che le prestazioni del motore possono essere aumentate fino a 350 CV ma personalmente sconsiglia di farlo. Grazie in gran parte al suo telaio in alluminio, la vettura pesa solo 930 kg, quindi troppa potenza del motore potrebbe far perdere il controllo del veicolo al guidatore.

La Speedster che Hesse guida ogni giorno sviluppa 280 CV. L’ex dipendente ha modificato e montato autonomamente il telaio e le componenti aggiuntive per il propulsore ma ha lasciato la modifica della centralina a un esperto.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento