in

Stellantis estende lo stop alla produzione in Italia per carenza di chip

Stellantis ha deciso di estendere lo stop alla produzione di alcuni suoi stabilimenti in Italia a causa della carenza di semiconduttori

Stellantis
Stellantis

Stellantis ha prorogato fino a martedì il congelamento della produzione nello stabilimento di Melfi nel sud Italia, citando la persistente carenza di semiconduttori. Le case automobilistiche di tutto il mondo sono state colpite dalla carenza di chip utilizzati nella gestione del motore e nei sistemi di assistenza alla guida, che provengono principalmente dall’Asia, in particolare da Taiwan.

Stellantis ha deciso di estendere lo stop alla produzione di alcuni suoi stabilimenti in Italia a causa della carenza di semiconduttori

Stellantis ha dichiarato in un comunicato di aver deciso di sospendere completamente l’attività presso lo stabilimento di Melfi, dove produce i modelli Jeep Renegade e Compass e la Fiat 500X, lunedì e martedì e il 22-23 febbraio.

Ciò è seguito a una notifica dell’ultimo minuto da parte di un fornitore la scorsa settimana che non poteva fornire “dispositivi elettronici a causa della mancanza di semiconduttori”, ha detto.

“Ciò conferma l’attuale fase di incertezza pandemica a livello globale, con la conseguente necessità di adeguare i programmi di produzione su base giornaliera”, ha affermato Stellantis.

Lo stabilimento di Melfi è stato fermato per tutta la scorsa settimana, mentre la produzione dello stabilimento di Mirafiori di Torino è stata congelata per due giorni la settimana prima.

Stellantis ha chiesto schemi di permessi flessibili fino alla fine di marzo per lo stabilimento di Melfi, che consentirebbero all’azienda di tagliare la produzione nelle prossime settimane in base alle prospettive della domanda e allo stato di fornitura dei ricambi.

Ti potrebbe interessare: Renault vs Stellantis: la guerra per le batterie dei veicoli elettrici

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento