in

Jeep Cherokee: l’ultimo spot sul nuovo SUV non viene apprezzato dagli ambientalisti

Un’organizzazione di ambientalisti non apprezza l’ultimo spot pubblicitario della nuova Jeep Cherokee

Jeep Cherokee spot ambientalisti

Nel corso dell’ultima edizione del Super Bowl americano, Fiat Chrysler Automobiles ha rilasciato diverse pubblicità per un paio dei suoi brand. In particolare, tramite 5 spot, FCA ha voluto pubblicizzare due dei suoi marchi più popolari negli Stati Uniti: Jeep e Ram.

Tuttavia, una delle 5 pubblicità trasmesse ha subito delle pesanti critiche dagli ambientalisti. In particolare, lo spot pubblicitario in questione riguarda la nuova Jeep Cherokee. Il video, intitolato The Road, ha visto il popolare SUV fra le insidie di un fiume.

Jeep Cherokee spot ambientalisti

Jeep Cherokee: un’organizzazione di ambientalisti è contraria ad uno degli ultimi spot lanciati da Fiat Chrysler Automobiles

Un’organizzazione ambientalista, dedicata alla conservazione delle acque dolci, ha criticato Fiat Chrysler Automobiles per aver incoraggiato, attraverso il suo spot pubblicitario, a guidare in ambienti del genere che potrebbero mettere a rischio gli habitat ittici.

Chris Wood, presidente e CEO di Trout Unlimited (l’organizzazione ambientalista in questione), ha inviato una lettera a Sergio Marchionne, amministratore delegato di FCA, sostenendo che la pubblicità è sbagliata. Wood è del parere che guidare in quel modo danneggia i ruscelli e può distruggere la ghiaia dove i pesci depongono le uova.

Jeep Cherokee spot ambientalisti

Il gruppo automobilistico italo-americano ha deciso di rispondere subito alle critiche con un comunicato nel quale ha evidenziato che Jeep collabora con governi ed organizzazioni federali, statali e locali di tutto il mondo (fra cui Tread Lightly e Access Fund) per garantire che i suoi veicoli vengano usati in modo legale e responsabile.

Fiat Chrysler Automobiles, infine, ha dichiarato che, prima di girare il video pubblicitario, sono state effettuate diverse valutazioni ecologiche per evitare danni all’ambiente.