in

Possibile fine di Uno e 4 lanci: i piani Fiat per il Brasile nel 2021

Fiat do Brasil ha svelato un po’ dei suoi progetti per il mercato nazionale per tutto il 2021

Nuovo logo Fiat
Nuovo logo Fiat

Nel corso di un incontro con la stampa, Fiat do Brasil ha svelato un po’ dei suoi progetti per il mercato nazionale per tutto il 2021. Una delle cose che non è ancora del tutto definita è la destinazione di una delle sue auto più antiche ancora in produzione: la Uno, originariamente rilasciata nel 1984.

Secondo Herlander Zola, direttore del marchio Fiat per il Brasile: “Uno oggi serve ancora un pubblico che usa l’auto per lavorare, nonostante i dati di vendita inferiori”. Nel 2020, l’auto ha registrato solo 22.737 unità. “Se vai in una concessionaria Fiat, difficilmente vedrai una Uno, in qualsiasi versione, nello showroom”, ha detto il dirigente a proposito del celebre modello.

Zola ha anche citato il meme Internet di “Uno con la scala sul tetto” per rafforzare l’attuale posizione dell’auto come una buona scelta per i proprietari di flotte e per le aziende. Nonostante tutto questo, il dirigente Fiat è stato realistico e ha detto che Stellantis, gruppo nato dopo la fusione dei gruppi Fiat Chrysler e Peugeot-Citroën, prenderà una decisione sul destino dell’auto entro la fine dell’anno. In questo momento, che il veicolo possa uscire fuori produzione non è fuori questione.

Ciò accade non solo a causa delle cifre di vendita inferiori. Uno trova concorrenza anche all’interno della stessa Fiat, che ha lanciato altri due modelli in categorie simili. Uno di questi è Mobi, che è più piccolo, più economico e progettato per attirare un pubblico più giovane. L’altro è l’Argo più grande e raffinato, che offre il miglior rapporto qualità-prezzo.

Secondo Herlander Zola, però, nulla è confermato. Oltre ad avere ancora una partecipazione rilevante nelle vendite dirette di flotte e aziende, Uno ha anche una buona accettazione in altri mercati in cui viene esportata, come l’Argentina e l’Uruguay, per esempio. L’esecutivo dice che è possibile interrompere il modello qui, ma mantenerlo in produzione per la vendita in altri paesi.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler chiude il suo Motor Village sugli Champs-Elysées

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI