in ,

Fiat Nuova 500 elettrica in Europa a dicembre 2020: sesta fra le auto a batteria al 100%

Lo dice la JATO Dynamics, che ha stilato la classifica del Vecchio Continente

500 e

Fiat Nuova 500 elettrica in Europa a dicembre 2020: sesta fra le auto a batteria al 100%. Lo dice la JATO Dynamics, che ha stilato la classifica del Vecchio Continente. Ottimo risultato per il Cinquino alla spina, che se la vede con avversari agguerriti. Prima, la Volkswagen ID.3 a 27.924 unità, medaglia d’argento per la Tesla Model 3 a 24.481. Staccatissima la Renault Zoe a 16.280. Quindi, la Hyundai Kona a 11.550, e la Nissan Leaf con 5263. Appunto sesta l’italiana a 5051.

Fiat Nuova 500 elettrica in Europa a dicembre: new entry

Attenzione, di quelle nominate sopra, solo due sono new entry, nel senso che non possono essere paragonate a dicembre 2019, quando ancora non c’erano: la ID.3, che addirittura è la seconda auto più venduta considerando tutte le macchine di qualsiasi alimentazione (dietro la Golf); e la Fiat Nuova 500 elettrica.

A dicembre 2020, fra i modelli elettrici puri più venduti a dicembre, la Tesla Model 3 sale dell’11% rispetto a dicembre 2019. Mentre la Renault Zoe schizza insù del 237% e la Hyundai Kona del 396%. Con la Nissan Leaf a +93%.

Decidono anche incentivi e promozioni

Chiaramente, pesano le promo delle Case e l’incentivo statale. In Germania, ci sono bonus fortissimi sotto il profilo fiscale che spingono le elettriche: VW gioca in casa, e alla grande. Strepitosa la performance della ID.3. Incentivi massicci (8 miliardi) in Francia. In Italia, ai contributi già previsti dalla legge Bilancio 2019, al decreto Rilancio 2020 e al decreto Agosto 2020, si aggiungono ulteriori risorse stanziate per il fondo automotive con la legge Bilancio 2021. Molti provvedimenti, non un’unica misura definitiva. Questo disorienta il consumatore.

In particolare, i contributi concessi per le fasce di emissioni 0-20 g/km e 21-60 g/km sono rifinanziati con ulteriori 120 milioni di euro per tutto il 2021, portando l’ammontare odierno a 390 milioni di euro, essendo 270 milioni già stanziati. A queste risorse potranno aggiungersi i residui degli anni precedenti. Questa la suddivisione degli incentivi:

– 0-20 g/km: 6.000 euro con rottamazione e 4.000 senza rottamazione

– 21-60 g/km: 2.500 euro con rottamazione e 1.500 senza rottamazione.

Più 2.000 euro con rottamazione e 1.000 senza rottamazione fino al 31 dicembre 2021, più uno sconto praticato dal venditore pari ad almeno 2.000 euro o 1.000 euro a seconda che sia presente la rottamazione.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento