in

La nuova Ferrari SF21 salta un numero nella cronologia di progetto

La nuova monoposto del Cavallino Rampante avrà un numero di progetto non progressivo, visto che la monoposto per il 2022 risultava già un progetto avviato

Sebastian Vettel

Dopo la deludente SF1000 del 2020, la Ferrari comincia un piccolo percorso di cambiamento che vede nel 2021 l’anno della transizione verso un 2022 in cui cambieranno i regolamenti e si spera quindi in un miglioramento complessivo nell’ottica di tornare a ragionare in termini di titoli mondiali.

C’è una piccola curiosità che invece investe la nuova SF21 che la Scuderia schiererà per la stagione 2021 del Circus. La monoposto del Cavallino Rampante salterà infatti un numero di telaio. La SF1000 dello scorso anno aveva infatti come numero di progetto il 671 e se lecitamente la SF21 avrebbe dovuto ottenere il successivo 672, bisogna sapere che non sarà proprio così.

La motivazione che vede come sigla di progetto per la SF21 il numero 673 è legata al fatto che il progetto 672 è infatti legato alla monoposto destinata ai nuovi regolamenti, che avrebbe dovuto debuttare proprio quest’anno ma che invece vedremo solamente il prossimo anno. Ecco spiegato il mistero.

Studio già posto in essere

Difatti lo studio relativo alla nuova monoposto che doveva debuttare in accordo con i nuovi regolamenti, era già cominciato l’anno scorso. Perciò prima che la decisione unanime fra team e FIA portasse all’effettivo slittamento di un anno per i nuovi regolamenti che interesseranno le nuove monoposto di Formula 1.

Ad eccezione della denominazione di progetto differente, il legame fra la nuova SF21 e la deludente SF1000 del 2020 rimane assai stretto. I limiti regolamentari imposti permettono infatti poche variazioni rispetto allo scorso anno, oltre ad alcuni interventi sulla sezione posteriore volti ad un decremento del carico aerodinamico in quell’area stimato nell’ordine del 10%. I principali passi avanti sono perciò previsti in termini di potenza erogata dalla nuova power unit che pare fornisca già da tempo ottimi riscontri derivanti dalle prove al banco in corso a Maranello. Bisogna recuperare un minimo di competitività per ambire stabilmente almeno al podio, secondo quanto deliberato da Mattia Binotto. Nel frattempo Carlos Sainz ha cominciato il suo lavoro al simulatore e presto si dedicherà ad un piccolo test su una monoposto più datata presso il tracciato di proprietà Ferrari a Fiorano. Leclerc invece di trova in isolamento a Monte Carlo dopo essere risultato positivo al Coronavirus.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento