in

Ferrari GTO 20/21: ecco un tributo alla storica 250 GTO

Il designer potrebbe aver scelto di installare sotto il cofano un motore elettrico

Ferrari GTO 20/21 Daniel Gombo

In rete è possibile trovare tantissimi progetti digitali, alcuni dei quali rendono omaggio alle vetture d’epoca. Ad esempio, Daniel Gombo ha condiviso sul suo profilo Instagram ufficiale un progetto chiamato Ferrari GTO 20/21 assieme, purtroppo, a pochissime informazioni aggiuntive su di esso.

Il progetto sembra essere stato realizzato per adattarsi perfettamente al nome GTO e condivide le proporzioni del modello classico, nonostante sembri avere un motore elettrico. Come detto poco fa, il design non ha rivelato nessuna informazione aggiuntiva sulla GTO 20/21, ma l’apparente assenza di terminali di scarico sembrano indicare che si tratti di un veicolo 100% elettrico.

Ferrari GTO 20/21 Daniel Gombo
Ferrari GTO 20/21 by Daniel Gombo

Ferrari GTO 20/21: questo progetto rende omaggio alla 250 GTO

Realizzare una reinterpretazione moderna di un modello così iconico risulta sempre un lavoro non semplice. La parte più difficile è quella di decidere quanto del design originale conservare. Se è troppo, le persone lo considererebbero privo di originalità mentre al contrario, se è troppo poco, non riuscirebbero a vedere il collegamento fra i due veicoli.

La Ferrari GTO 20/21 presenta le proporzioni del modello originale ma non è necessariamente un chiaro tributo alla Ferrari 250 GTO. Tuttavia, ci sono alcuni dettagli che rendono omaggio all’iconica vettura come ad esempio i fanali posteriori rotondi e la forma ovale che li contiene. Inoltre, troviamo tre piccole prese d’aria nella parte anteriore (appena sopra la griglia principale).

Ferrari GTO 20/21 Daniel Gombo

Parlando della griglia e delle prese d’aria, se la Ferrari GTO 20/21 fosse davvero un veicolo elettrico, non avrebbero molto senso. Rimane però la questione dell’impianto di scarico mancante. Speriamo che Daniel Gombo rivelerà ulteriori informazioni sul tipo di propulsore che aveva in mente per la GTO 20/21.

A livello estetico, troviamo degli pneumatici spessi circa un pollice che però risultano troppo vicini ai passaruota. Tale soluzione non andrebbe bene per un veicolo reale. Per scoprire maggiori informazioni sul progetto digitale, date un’occhiata alle varie immagini presenti nell’articolo.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento