in

Formula 1: gli organizzatori confermano che il GP di Monte Carlo si farà

L’ACM, che organizza il Gran Premio di Montecarlo, ha ammesso con un tweet che il GP si disputerà regolarmente

Montecarlo

Se le voci di un possibile forfait ad opera dei principali tracciati cittadini compresi all’interno del calendario degli appuntamenti del Mondiale di Formula 1 2020 erano state prontamente smorzate da una comunicazione proveniente direttamente da Liberty Media, ora per quanto concerne il Gran Premio di Monte Carlo le conferme sull’effettiva fattibilità dell’evento più glamour del calendario ci pensano gli stessi organizzatori.

La pandemia da Coronavirus non fermerà quindi l’organizzazione del Gran Premio che si snoda lungo le strette strade cittadine del Principato. L’annullamento dello scorso anno, con conseguente evento rimandato proprio a quest’anno, non si ripeterà quindi durante la stagione 2021.

Smentita con un Tweet

La secca smentita alle indiscrezioni diffuse nei giorni scorsi è arrivata tramite un Tweet dell’Automobile Club de Monaco (ACM). Le parole apparse sul profilo Twitter dell’ente che gestisce l’organizzazione del Gran Premio sono le seguenti: “Nonostante le indiscrezioni circolate su alcuni siti web e social media, l’ACM può confermare che il Gran Premio di Monaco avrà comunque luogo dal 20 al 23 di maggio 2021. L’ACM conferma anche il regolare svolgimento del Gran Premio di Monaco storico il 23-25 aprile 2021 e dell’ePrix di Monaco l’8 maggio 2021”.

La conformazione stessa del tracciato che si snoda tra i palazzi del Principato, aprirebbe anche alla possibilità di poter disporre di una piccola cornice di pubblico affacciata sui balconi che circondano il tracciato cittadino. La Formula 1 ha recentemente adattato il suo programma di inizio stagione spostando il Gran Premio d’Australia dallo slot di apertura della stagione a novembre, con il Bahrain che è diventato il primo round prima di un ritorno in Europa a partire da Imola e un doppio set di gare costituito da un eventuale appuntamento a Portimao, ancora lontano dall’essere ufficialmente confermato, e Barcellona. Quello di Monaco sarà il quinto round di una stagione costituita ad oggi di 23 appuntamenti, con i Gran Premi di Azerbaigian e Canada che seguono immediatamente in calendario.

Adesso bisogna comprendere se in maniera analoga anche gli organizzatori degli appuntamenti di Baku e Montreal prenderanno posizioni simili nelle prossime settimane, sebbene al contrario di Monaco devono sostenere oltre ai costi di allestimento dei rispettivi tracciati cittadini quelli relativi ai riconoscimenti da fornire a Liberty Media.

Nel frattempo il Nurburgring continua a sperare

Chi invece continua a sperare e vedere un possibile ritorno anche nel 2021 è il Nurburgring. Il 2020 infatti, sempre a causa delle complicanze emerse con l’approssimarsi della Pandemia, aveva introdotto in calendario proprio un appuntamento al Nurburgring. La condizione del 2020 pone quindi qualche interrogativo a Liberty Media che chiaramente non vuole trovarsi impreparata se la situazione dovesse degenerare un’altra volta: quindi la possibilità che ci sia spazio per eventuali riserve appare sempre più concreta.

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi in azione al Gran Premio dell’Eifel dello scorso anno

Se già Imola è stata con certezza inclusa fra le date in calendario, un possibile ritorno potrebbe essere quello di Portimao. Un ulteriore possibilità potrebbe poi derivare proprio dal Nurburgring tanto che proprio gli organizzatori hanno rilasciato già qualche dichiarazione a riguardo. Un portavoce del tracciato tedesco ha ammesso a F1-insider.com di essere “disponibili per una discussione con la Formula 1 riguardo la possibilità di ospitare un Gran Premio. L’anno scorso le trattative furono molto positive e alla fine abbiamo mostrato che possiamo organizzare una gara in poco tempo e anche sulle basi di una chiamata dell’ultimo minuto. Non abbiamo avuto notizie dagli organizzatori del campionato fino a oggi, ma vedremo come andrà con il calendario. Non possiamo davvero dire di più al momento”.

Un’apertura molto interessante che potrebbe risultare utile qualora si dovessero verificare eventuali (e possibili) defezioni anche quest’anno.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento