in ,

Ferrari Portofino sfila per le strade di Monaco | Video

Sotto il cofano è presente il motore F154 BE da 3.8 litri che sviluppa 600 CV

Ferrari Portofino Monaco

Ferrari deciso di sostituire la California T lanciando nel 2018 la Ferrari Portofino. Si tratta di una sportiva granturismo ad alte performance con carrozzeria di tipo coupé-cabriolet che omaggia una delle località più suggestive della costa ligure. La presentazione ufficiale avvenne in occasione di un evento esclusivo organizzato da Maranello nella celebre località ligure del quale porta il nome, nella serata del 7 e 8 settembre 2017.

Alla cerimonia erano presenti diverse persone importanti come l’allora presidente Sergio Marchionne, il vicepresidente Piero Ferrari e i piloti Sebastian Vettel e Giancarlo Fisichella. Il design della Portofino venne studiato sempre presso il Centro Stile Ferrari sotto la direzione di Flavio Manzoni ed è costituito da una configurazione a due volumi fastback con tetto rigido retrattile.

Ferrari Portofino Monaco
Ferrari Portofino, ecco un esemplare rivestito in Rosso Portofino

Ferrari Portofino: alcuni esemplari sono stati immortalati sulle strade di Monaco

I designer si sono ispirati alla storica 365 GTB/4 Daytona di fine anni ‘60 per realizzare la Ferrari Portofino. Tuttavia, troviamo alcuni spunti stilistici moderni che richiamano la 812 Superfast come ad esempio la forma dei fari anteriori, questi ultimi dotati della tecnologia Full LED.

L’elemento più caratteristico del frontale è l’ampia presa d’aria centrale che consente di raffreddare al meglio il motore V8 biturbo presente sotto il cofano. Quest’ultima è affiancata da prese d’aria laterali. Altri due sfoghi sono stati posizionati sul cofano per la fuoriuscita dell’aria calda. L’hard top retrattile può essere aperto e chiuso in soli 14 secondi e azionato con l’auto in movimento a bassa velocità.

Ferrari Portofino Monaco

Parlando della parte meccanica, la Portofino è equipaggiata dal Ferrari F154 BE da 3.8 litri capace di produrre 600 CV di potenza a 7500 g/min (40 CV in più rispetto alla precedente California T) e 760 nm di coppia massima. Parliamo di 156 CV/litro. L’aumento di potenza è avvenuto grazie all’introduzione di nuove componenti meccaniche e una taratura dedicata dei software che si occupano di gestire il propulsore.

Inoltre, gli ingegneri del cavallino rampante hanno azzerato il turbolag con una risposta dell’acceleratore inferiore a un secondo grazie all’adozione di un albero motore piatto, un collettore di scarico con condotti della stessa misura e delle turbine compatte.

Ferrari Portofino Monaco

Accanto all’otto cilindri troviamo una trasmissione a doppia frizione F1 a 7 marce, la stessa della California T, ma dotata di un nuovo software di controllo sviluppato sempre da Ferrari che gestisce la coppia in base alla marcia utilizzata. A livello di prestazioni, la Portofino impiega 3,5 secondi per scattare da 0 a 100 km/h e 10,8 secondi da 0 a 200 km/h mentre la velocità massima è di 320 km/h.

Durante una vacanza a Monaco, lo youtuber ExoticCarspotters ha avuto la possibilità di immortalare in video diversi esemplari della Ferrari Portofino avvistati per le strade. Per maggiori informazioni, date un’occhiata al filmato presente dopo la galleria fotografica.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento