in

A rischio i circuiti cittadini: in Formula 1 torna l’ipotesi Mugello

Tre tracciati cittadini rischiano di non poter ospitare i Gran Premi di Formula 1 previsti per la stagione 2021: torna l’ipotesi del Mugello

Giovinazzi
Per Giovinazzi il Gran Premio di domani in programma al Mugello comincerà dalla 17esima posizione

La Formula 1 sembra essere ripiombata allo scorso anno. Il 2021 degli ottimi propositi deve rifare i conti col Coronavirus un’altra volta. Sembra infatti che le modifiche introdotte al calendario ancora prima di cominciare la stagione 2021 non siano state particolarmente necessarie, o meglio, pare che i 23 appuntamenti ipotizzati in precedenza non potranno essere realizzati per come si voleva.

Difficilmente rivedremo ad esempio il pubblico sulle tribune, una prerogativa già imposta da Gian Carlo Minardi per Imola: il nuovo presidente di Formula Imola era infatti apparso molto scettico sull’eventualità. Difficilmente quindi le modifiche apportate fin qui al calendario risulteranno le uniche: dopo che l’Australia sarà posticipata, e il definitivo annullamento del Vietnam con sospensione della Cina, altre problematiche potrebbero evidenziarsi per i circuiti cittadini.

Difficoltà soprattutto per i circuiti cittadini

Le modifiche non appaiono quindi concluse. Sembra sempre più possibile l’effettiva cancellazione di tre eventi tutti da disputarsi su tracciati cittadini, stiamo parlando degli appuntamenti di Monte Carlo, Baku e Montreal. Tutti e tre già annullati durante la stagione 2020. Inizialmente infatti Liberty Media era apparsa forse fin troppo ottimista sulla gestione della nuova stagione, tanto che lo stesso Jean Todt aveva ammesso ben presto che difficilmente avremmo visto un calendario carico di eventi così come inizialmente prospettato.

In pratica le problematiche che mettono in dubbio l’effettuazione dei Gran Premi presso i tracciati cittadini citati sono le stesse riscontrate nel 2020. La preparazione del tracciato stesso richiede tempo e dovrà essere cominciata qualche mese rispetto all’effettiva data di realizzazione dell’evento. Le condizioni sanitarie attuali difficilmente permetteranno di agire in sicurezza e l’indiscrezione rilanciata dagli olandesi di Formule1.nl dice che questi tre Gran Premi scompariranno dalla stagione che ancora deve cominciare.

Bisogna quindi definire una reale soluzione in grado di coprire gli eventuali slot vuoti lasciati da queste tre defezioni. Ne deriva quindi che potrebbero tornare in auge proposte di realizzazione di un Gran Premio lì dove si è già corso in maniera spot nel 2020, ovvero Istanbul, Nurburgring e il nostro interessantissimo Mugello. L’unico tracciato cittadino che oggi non presenterebbe particolari problemi è quello di Singapore: nello stato asiatico la situazione legata alla Pandemia appare sotto controllo e quindi il Gran Premio di ottobre sembrerebbe confermato, sebbene manchi ancora davvero troppo tempo. Sebbene Stefano Domenicali, nuovo CEO di Liberty Media, abbia dichiarato che la gestione del calendario mondiale per il 2021 procede speditamente non ci sono certezze purtroppo.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento