in

Ecclestone punta al ritorno dei V8 in Formula 1: “mettiamo da parte questi stupidi motori che abbiamo adesso”

L’ex grande capo del Circus ha fornito una ricetta perfetta per riportare in auge i mitici V8 aspirati in luogo delle attuali power unit

Bernie Ecclestone

La Formula 1 ha già in programma di introdurre nuove power unit, ma solamente a partire dal 2026 perlomeno se dovesse essere raggiunto un accordo tra i tre principali produttori che rimarranno dopo l’uscita di Honda alla fine di quest’anno ovvero Mercedes, Ferrari e Renault.

I commenti dell’ex boss della Formula 1, Bernie Ecclestone, arrivano sulla scia del run out di Fernando Alonso con la sua Renault da Formula 1 equipaggiata con un poderoso V10 già vincitrice del titolo 2005 durante il weekend del Gran Premio di Abu Dhabi alla fine della scorsa stagione che ha causato un vero e proprio ritorno al passato nel paddock del Circus.

Per Ecclestone la Formula 1 dovrebbe assecondare maggiormente i desideri dei fan

Ecclestone ritiene che la Formula 1 debba creare maggiore intrattenimento e che i fan sulle tribune, o che guardano in televisione, non si preoccupano di quanto possa essere rilevante un propulsore per una futura applicazione stradale. Il sempre arzillo novantenne ha infatti suggerito un vero e proprio ritorno dei motori V8 già comunque utilizzati in Formula 1 prima dell’attuale sistema turbo-ibrido con motore da 1,6 litri introdotto nel 2014.

In un’intervista a apparsa su Motorsport Magazine, Ecclestone ha ammesso: “Diamo un’occhiata a tutti i vecchi motori aspirati. Li hanno tutti, i costi si abbassano, il rumore tornerà e possiamo usarli per cinque anni mentre cerchiamo un motore per il futuro. La Formula 1 non deve essere rilevante per l’industria automobilistica. La gente dimentica, la Formula 1 è nel mondo dell’intrattenimento e quando smetti di divertirti non hai un’attività. Ci saranno molti cambiamenti nel mondo. Tutti avranno auto elettriche, ma ci penseranno i politici, e non potrai usare più una macchina a benzina in una città. La gente dirà, ‘Aspetta, tutte queste auto di Formula 1 in carica, perché non sono elettriche?’ e le case produttrici smetteranno di produrre auto a benzina o diesel entro pochi anni. Honda sta lasciando la Formula 1. La Red Bull manterrà il motore nipponico ma funzionerà solo se gli altri accetteranno il congelamento, altrimenti continueranno a spendere e nessuno saprà cosa starà avanti. Liberiamoci da questi dannati e stupidi motori che abbiamo adesso. Le persone in tribuna non sono interessate a quanto sono super efficienti, quanto carburante usano, quanto sono potenti. Max Mosley ha detto che il rumore non ha importanza, ma penso che invece ne abbia tantissima”.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI