in

FCA: Unifor blocca l’impianto di assemblaggio di Windsor

Martedì mattina i membri di Unifor Local 444 hanno eretto un blocco presso lo stabilimento di assemblaggio FCA di Windsor

FCA stabilimento Windsor

Martedì mattina i membri di Unifor Local 444 hanno eretto un blocco presso lo stabilimento di assemblaggio di Windsor in una disputa incentrata sul futuro di 60 dipendenti dopo che FCA Canada ha assegnato un contratto a Motipark.

I 60 dipendenti, che erano stati impiegati dalla Auto Warehouse Company, sono responsabili della guida dei minivan finiti fuori dallo stabilimento e della preparazione dei veicoli per la spedizione. Il nuovo contratto è entrato in vigore il 1 ° gennaio e Motipark ha finora rifiutato di assumere nessuno dei 60 lavoratori della società di magazzino automatico. Il presidente di Unifor Local 444 Dave Cassidy ha affermato che la questione centrale della controversia sono i diritti dei successori.

“Nessuno dentro, nessuno fuori fino a quando non avremo risolto questa cosa”, ha detto Cassidy, che ha presidiato il blocco con una dozzina di lavoratori fuori dal cancello di Vimy Avenue e Walker Road. “Saremo qui 24 ore su 24.” Cassidy ha aggiunto che Unifor sta preparando i documenti da depositare presso l’Ontario Labour Relations Board rivendicando i diritti del successore nella controversia.

L’impianto è fermo questa settimana, ma è previsto che l’impianto di assemblaggio dei minivan riprenda la piena produzione lunedì.

Cassidy ha detto che FCA Canada ha chiesto a Unifor di rimuovere il blocco, ma i funzionari di Unifor hanno rifiutato fino a quando non verrà stabilito un dialogo con i funzionari di Motipark. Ha aggiunto che l’azione di blocco ha il sostegno del presidente nazionale di Unifor Jerry Dias.

Il CEO / presidente di Motipark Tony De Thomasis non ha risposto alle chiamate martedì in cerca di commenti sul blocco. De Thomasis è anche CEO / presidente della Essex Terminal Railway e Morterm Ltd.

Il capo delle comunicazioni di FCA Canada, Lou Ann Gosselin, ha dichiarato che la società non commenta la situazione del blocco.

“A seguito di una procedura di offerta competitiva lo scorso anno, Motipark si è aggiudicata l’attività di rilascio per lo stabilimento di assemblaggio di Windsor a partire dal 1 gennaio 2021”, ha scritto Gosselin nella risposta via e-mail confermando Motipark come nuovo fornitore.

Cassidy ha detto che ciò che confonde il sindacato è che Unifor si aspettava che Motipark assumesse i 60 lavoratori. Ha detto che aveva parlato con Motipark dal 14 dicembre e tutto sembrava andare bene. “Hanno chiesto la nostra lista di anzianità”, ha detto Cassidy.

“Motipark, subentrando ad AWC, avrebbe dovuto assumere tutti gli asset originariamente previsti. Sembrava una buona idea assumere i nostri lavoratori con tutta la loro esperienza nello svolgere il lavoro “.

Cassidy ha aggiunto di essersi offerto di lasciare che il consiglio di amministrazione dei rapporti di lavoro governasse la questione dei diritti del successore se Motipark avesse continuato con il contratto collettivo esistente. Ritiene che l’azienda abbia rifiutato di farlo per assumere lavoratori a salari inferiori.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: nuovo centro per aiutare i lavoratori licenziati dello stabilimento di Windsor

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento