in

FCA sigla un accordo con la SEZ di Katowice: a Thychy si riverserà gran parte della produzione elettrica del Gruppo

A Tychy saranno realizzate le future vetture a marchio Fiat, Jeep e anche Alfa Romeo: perlomeno le future elettriche

FCA Tycgy

FCA ha annunciato importanti investimenti destinati allo stabilimento FCA Poland di Tychy. Nascerà così una forte implementazione di uno stabilimento di fondamentale importanza per il Gruppo italo americano, visto che proprio in Polonia verranno realizzate le nuove ibride a marchio Jeep, Fiat e anche Alfa Romeo.

Il progetto di FCA per il suo stabilimento polacco ha già ottenuto anche l’ok da parte della Zona Economica Speciale di Katowice per un concreto sostegno di tutti gli investimenti destinati allo stabilimento con sede proprio a Tychy. Peraltro di recente la stessa Zona Economica Speciale di Katowice è stata premiata come migliore SEZ Europea e Polacca e seconda a livello mondiale dal Financial Times. Di conseguenza lo stabilimento di Tychy diventa un luogo strategico per la futura produzione di FCA, tanto che l’ampliamento e l’ammodernamento delle linee produttive dell’impianto polacco sarà spalmato su diversi anni di lavori. Per vedere il primo modello, dei tre previsti per i rispettivi marchi, bisognerà comunque attendere la seconda metà del 2022.

Spazio all’elettrico

Si capisce bene quindi che alla base della volontà di realizzare un polo importantissimo in Polonia, c’è una rinnovata coscienza rivolta allo sviluppo di vetture elettriche o elettrificate. In questo modo i marchi del Gruppo italo americano dovrebbero riuscire a competere sugli stessi campi finora solcati dalla concorrenza. Per formalizzare l’annuncio dei nuovi investimenti di FCA in Polonia è stato siglato un passaggio di consegne tra la Katowice Special Economic Zone (KSEZ) e la stessa FCA. Janusz Michalek, presidente della KSEZ, ha quindi incontrato Slawomir Bekier che fa parte del consiglio di amministrazione di FCA Poland.

Il sostegno della KSEZ a FCA si pone alla base della realizzazione delle migliori condizioni per la realizzazione dell’investimento già pianificato; in questo modo FCA beneficerà di agevolazioni fiscali sulle imposte di reddito delle società coinvolte. Un set di variabili vantaggiose quindi. Bisogna inoltre dire che i rapporti tra FCA e la Polonia sono ormai un prodotto di lunghissima data. Il marchio Fiat è infatti presente nel Paese da 100 anni, festeggiati proprio quest’anno, ovvero da quando venne fondata la società Polski Fiat a Varsavia che permetteva la produzione (solamente 11 anni dopo) delle prime Fiat su licenza. La produzione presso lo stabilimento di Tychy venne avviata invece nel 1975.

Quello di FCA Poland è oggi uno degli impianti più vasti tra quelli relativi alla produzione di vetture del Gruppo FCA; basti pensare che vi lavorano oltre 2.500 persone. Lo scorso anno FCA ha prodotto a Tychy oltre 260mila vetture a marchio Fiat, Abarth e Lancia: fra queste, 179.689 Fiat 500, 21.015 Abarth 595 e 62.472 Lancia Ypsilon.

Ecco le dichiarazioni dei protagonisti

Pietro Gorlier, Chief Operating Officer (COO) di FCA per l’area EMEA ha espresso una ovvia soddisfazione per il risultato raggiunto: “oggi Tychy sta scrivendo un nuovo capitolo nella straordinaria storia centenaria della presenza del Gruppo in Polonia, iniziata con l’apertura della prima filiale Fiat nel 1920. Sono particolarmente orgoglioso dei nostri stabilimenti polacchi che, grazie all’impegno e all’impegno quotidiano dei dipendenti, rappresentano i centri di eccellenza di FCA nel mondo. Gli investimenti annunciati oggi mantengono la promessa di rafforzamento delle operazioni in Polonia fatta da FCA due anni fa durante la presentazione del nostro piano industriale”.

Tychy

Alle parole di Gorlier si sono aggiunte quelle di Henryka Bochniarz, membro del Supervisory Board di FCA Poland: “Fiat Chrysler Automobiles (FCA) non è solo uno dei maggiori produttori di autovetture in Polonia, ma anche uno dei più importanti investitori stranieri del Paese nel settore industriale. Il Gruppo è composto da tredici aziende polacche che impiegano 6,4 mila persone. persone. Vorrei anche sottolineare che lo scorso anno ben il 74% della produzione delle società polacche FCA, per un valore di oltre 12,4 miliardi di PLN, ha trovato i propri clienti all’estero. FCA non è solo un’impresa efficiente e moderna, ma anche un’organizzazione affidabile per la quale il fattore umano è un elemento chiave del suo successo. Grazie alla professionalità del team di Tychy, oggi possiamo celebrare uno dei più grandi investimenti automobilistici in Polonia e con questo accento estremamente forte possiamo celebrare il 100° anniversario della presenza del Gruppo FIAT in Polonia”. Quindi Alfredo Leggero, presidente del consiglio di amministrazione di FCA Poland, ha aggiunto: “la Polonia è sempre stata di importanza strategica per FCA. FCA Poland produce e produrrà auto con un’elevata percentuale di componenti fabbricati localmente, che possono essere tranquillamente definiti “Made in Poland”. Il team di FCA Poland negli anni ha dimostrato determinazione e professionalità nell’impegno a raggiungere i più alti standard mondiali nel campo della produzione automobilistica. Ogni dipendente del nostro stabilimento di Tychy merita questo investimento e tutti possono essere orgogliosi di aver contribuito alla decisione che garantirà l’ulteriore sviluppo dello stabilimento di Tychy”.

Quindi Janusz Michałek, presidente della Katowice Special Economic Zone SA (KSEZ), ha ammesso: “il nostro investitore di punta con un’altra decisione della KSEZ da sostenere. Questa volta FCA Poland produrrà in Polonia, e qui a Tychy, modelli di auto nuovi di zecca che finora non sono stati prodotti dal Gruppo. Grazie alla realizzazione dell’investimento del Gruppo FCA pianificato da diversi anni, nel KSEZ in Slesia verranno realizzate moderne vetture FCA a trazione elettrica e ibrida. Come parte della decisione di sostenere la KSEZ, il nostro investitore ha dichiarato oltre 755 milioni di PLN di spese per lo stabilimento di Tychy”.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento