in

Formula 1: Bernie Ecclestone conferma quanto detto in precedenza su Ferrari e Liberty Media

Bernie Ecclestone crede fortemente sulle parole dette nei confronti di Ferrari e Liberty Media

Formula 1 Bernie Ecclestone Ferrari Liberty Media

Bernie Ecclestone, l’ex presidente della Formula 1, è sempre più convinto di quanto detto su Liberty Media, la società che gestisce attualmente la Formula 1, e delle minacce fatte da Ferrari riguardo all’abbandono del campionato automobilistico internazionale.

Circa un anno fa, Bernie Ecclestone ha lasciato il posto a Liberty Media, lanciando allo stesso tempo alcune frecciatine sostenendo che “La democrazia non ha spazio in Formula 1“. Quest’ultima frase è stata detta dall’ex numero uno della F1 a Roger Benoit, il giornalista della F1 che lo ha intervistato in Brasile.

Formula 1 Bernie Ecclestone Ferrari Liberty Media

Bernie Ecclestone: l’ex presidente della Formula 1 è convinto sulle parole dette verso Ferrari e Liberty Media

Bernie Ecclestone è anche convinto che il cavallino rampante di Sergio Marchionne potrebbe abbandonare la Formula 1 se dopo il 2020 entrerà in vigore il nuovo regolamento creato da Liberty Media.

L’ex proprietario della F1 spiega che assieme a Max Mosley potrebbe scrivere una lunga lista di tutte le volte in cui hanno aiutato Ferrari, anche se il brand di Fiat Chrysler Automobiles lo continua a negare. Insomma, Ecclestone ha confermato ancora una volta le sue parole verso il team Ferrari.

Quanto dichiarato dall’87enne ha fatto storcere il naso diverse volte a Sergio Marchionne, in particolare per i presunti favori ricevuti nel corso della sua carriera in Formula 1. A questo punto non ci resta che attendere una risposta da parte del presidente di Maranello, semmai deciderà di rispondere alle dichiarazioni rilasciate dall’ex numero uno della massima competizione automobilistica.