in

Alfa Romeo Racing: ad Abu Dhabi Raikkonen tiene dietro le Ferrari

Iceman è stato decisamente incisivo, riuscendo ad ottenere una discreta dodicesima piazza finale tenendo costantemente alle sue spalle Charles Leclerc

Kimi Raikkonen

Con l’ultimo Gran Premio di Abu Dhabi si è conclusa anche la stagione dell’Alfa Romeo Racing. Il team italo elvetico guidato da Frederic Vasseur ha cementato l’ottava piazza nel mondiale costruttori con pochissimi punti in saccoccia se paragonati al buon 2019.

Per tutti i motorizzati Ferrari il 2020 è stato un anno difficilissimo e l’Alfa Romeo Racing non ha fatto eccezione. I punti conquistati a fine stagione sono solamente 8, ovvero i medesimi della posizione finale in campionato. Dietro l’Alfa Romeo Racing ci sono solamente Haas e Williams. Ma le speranze per il 2021 sono tante e magari ci si potrà distaccare da questa posizione divenuta quasi uno standard in questi anni del ritorno del Biscione nel Circus.

Buona gara per Kimi

Se ieri Antonio Giovinazzi era apparso più incisivo rispetto a Kimi Raikkonen, risultando per tutta l’annata più veloce del compagno di squadra in qualifica 9 volte su 17, oggi a gestire meglio la gara è stato l’inossidabile finlandese. Iceman è stato infatti bravissimo, pur non portando punti a casa, terminando dodicesimo davanti a Leclerc che ha tenuto dietro nonostante avesse un set di gomme dure molto più vecchie di quelle a disposizione del monegasco della Ferrari.

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen

L’Alfa Romeo è apparsa molto più incisiva della Ferrari in uscita di curva, un comportamento che vanificava ogni tentativo di attacco a Raikkonen da parte di Leclerc in allungo. Kimi si ritiene quindi soddisfatto: “è stata una gara positiva, avevamo un buon ritmo, sicuramente migliore rispetto alle ultime due settimane. Eravamo abbastanza vicini ai piloti che ci hanno preceduto, ma non siamo riusciti a fare di meglio. È stato un bel modo di chiudere una stagione un po’ deludente in termini di risultati: dopo i test sapevamo che avremmo avuto un anno difficile, ma la squadra ha fatto un buon recupero con discreti miglioramenti. Speriamo di poter continuare su questa strada anche il prossimo anno, ma prima godiamoci un po’ di tempo libero, torniamo a casa con le nostre famiglie”, ha ammesso.

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi

È stata più tribolata la gara di Antonio Giovinazzi che con l’altra C39 ha concluso solamente in 16esima posizione. La coppia riconfermata anche per il 2021 spera di ritrovarsi su altre condizioni l’anno prossimo: “non è stata la più facile delle gare. Abbiamo scelto di rimanere sulle medie con la Safety Car, sperando di approfittare di qualche altro imprevisto che poi non è arrivato. Questa scelta ci ha compromesso la gara. In questa stagione abbiamo fatto buoni progressi in tempo breve, ma c’è ancora molto da migliorare. Speriamo di poter fare di più nel 2021, in modo da poter essere competitivi per i punti grazie a una vettura più veloce. Dal punto di vista personale, sono contento di come sia migliorato a livello di guida, era il mio obiettivo principale per la stagione. Voglio continuare così anche il prossimo anno”, ha aggiunto Antonio.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento