in

Per Charles Leclerc si è trattato di un normale sorpasso, in riferimento alle critiche di Vettel

Charles Leclerc ha risposto a Sebastian Vettel, aggiungendo che il suo sorpasso non possedeva alcuna malizia

Leclerc

Il Gran Premio del Bahrain per Charles Leclerc si è concluso con la consolazione del decimo posto, utile a portare a casa un punticino. Il monegasco ringrazia così Sergio Perez che a due tornate dal termine vede sfumare la soddisfazione del podio dopo una gara splendida.

Ma Leclerc si è reso protagonista di un contestato sorpasso ai danni di Sebastian Vettel, fortemente criticato dal tedesco in presa diretta al suo ingegnere di pista tramite l’ausilio di un team radio ad alto tasso di nervosismo. Sembra quindi tornato un certo livello d’astio tra i due della Ferrari visto che comunque Sebastian anche al termine della gara ha rimarcato il suo pensiero ammettendo candidamente ciò che pensava e ciò che aveva già dichiarato via radio.

Nessuna aggressività secondo Charles

Il monegasco ci ha tenuto a rispondere prontamente a Vettel, ma pare che i due si siano già chiariti in privato. Secondo Leclerc l’azione che lo ha portato all’interno di Curva 1 ai danni di Sebastian Vettel non possedeva alcuna malizia. Charles ne ha parlato, al termine del Gran Premio, ai microfoni di Sky Sport F1. “Onestamente non credo di essere stato troppo aggressivo. C’era dello spazio in Curva 1 e mi ci sono messo dentro. Ho fatto la mia curva. Non lo so, ora riguarderò le immagini. Forse sì o forse no. Io dal mio punto di vista non ho fatto niente di speciale”, ha ribadito Leclerc.

Di certo la cosa ha preoccupato maggiormente Vettel visto quanto aveva subito in Stiria a inizio anno. In quell’occasione Leclerc si scusò immediatamente ammettendo le proprie colpe. Stavola in effetti la condizione è stata differente. Ma l’unica cosa evidente è che questa Ferrari non potrà fare molto per ottenere quel terzo posto nel Mondiale Costruttori, quello che dopo l’exploit di Turchia sembrava alla portata. in Bahrain tutto si è riposizionato nuovamente sui valori consueti. Meglio pensare al 2021. D’altronde, lo stesso Leclerc ieri aveva ammesso che difficilmente oggi ci sarebbero stati miracoli. O meglio, uno c’è stato e ha salvato la vita a Romain Grosjean.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento