in

Strada pericolosa senza guardrail? Il Comune paga

Anche se l’automobilista era un po’ distratto e la macchina senza revisione

cassazione strade guardrail

Strada pericolosa senza guardrail? Il Comune paga. Gli enti locali lo dicono spesso: se l’automobilista cade in una voragine, è anche colpa sua. Andando più piano, avrebbe evitato la buca. Ma adesso la Cassazione stanga gli enti locali, gestori della strada. Anche se l’automobilista era un po’ distratto e la macchina senza revisione. Così recita la sentenza 26527/2020.

Strada pericolosa senza guardrail? Battaglia legale

Tutto nasce parecchi anni fa. Due familiari di una vittima convengono in giudizio un Comune per sentirlo condannare al risarcimento dei danni conseguenti al decesso del padre. Che aveva riportato lesioni mortali precipitando, con la propria auto, in un dirupo sottostante a una strada comunale che priva di barriere di protezione in corrispondenza di una curva ad angolo retto.

Il Comune si difende: la condotta della vittima era stata a tal punto imprudente da escludere la responsabilità dell’amministrazione. La vittima conduceva una vettura priva di certificato di revisione e che, a causa della velocità eccessiva, aveva proseguito diritto ed oltrepassato il terrapieno posto ai margini della careggiata, senza lasciare tracce di frenata e con la marcia in folle.

In appello, a vincere è il Comune: automobilista-vittima colpevole del sinistro. Ed ente locale innocente.

Parola alla Cassazione sulle barriere di protezione

Per la Cassazione, la custodia esercitata dal gestore di una strada non è limitata alla carreggiata, ma si estende anche alle pertinenze. Comprese le eventuali barriere laterali di sicurezza. Può ben essere affermata la responsabilità per danni che conseguano all’assenza o all’inadeguatezza di tali elementi di protezione.

Inoltre, il Comune ha omesso di valutare effettivamente la circostanza che la presenza delle barriere avrebbe impedito il concretizzarsi delle nefaste conseguenze del sinistro.

Morale: la sentenza va pertanto cassata, con rinvio alla Corte territoriale che, in diversa composizione, procederà a nuovo esame della vicenda alla luce dei princìpi della Cassazione.

Eterna lotta sul risarcimento fra cittadino e Comuni

Una sentenza che s’inserisce nella guerra sconfinata fra automobilisti e Comuni: per buche, voragini, segnaletica insufficiente, luce carente, guardrail, incroci pericolosi.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento