in

Attestati di stima: Pierre Gasly in difesa di Sebastian Vettel

Pierre Gasly ha dimostrato una grande stima nei confronti di Sebastian Vettel ammettendo che la Formula 1 non sarebbe stata la stessa senza di lui

Vettel

Che ci sia una certa correlazione tra la figura di Pierre Gasly e quella di Sebastian Vettel è cosa nota. Entrambi infatti hanno vinto a Monza con un team con sede a Faenza: il tedesco è infatti riuscito a stare davanti a tutti nel 2008, quando ancora si chiamava Toro Rosso, mentre Gasly è riuscito nell’impresa in questo pazzo 2020 sotto le insegne dell’AlphaTauri.

Ma dalle parole del bravo Pierre Gasly è spesso emersa una sincera stima nei confronti del quattro volte campione del mondo che a fine stagione si separerà per sempre dalla Scuderia di Maranello. Stima e rispetto probabilmente amplificati dalle prestazioni che Sebastian non è riuscito ad ottenere in questo suo ultimo anno in Ferrari, ma che con l’exploit di Turchia è emerso dalle acque più tumultuose che ha attraversato durante tutta la stagione.

Non si può fare a meno di Vettel

Sebbene ormai ogni cosa sul futuro recente di Sebastian è praticamente certa, ci sono state settimane in cui si era parlato a più riprese di un ipotetico ritiro che avrebbe privato la Formula 1 del tedesco entro fine anno. Per un attimo nel Circus si era diffuso un evidente clima di smarrimento: l’idea di porre lontano dalla Formula 1 un quattro volte campione del mondo capace di dare ancora molto era apparsa particolarmente difficile da accettare.

Vettel Gasly
Sebastian Vettel con Pierre Gasly

Tra chi effettivamente si era espresso a favore di Sebastian Vettel, ovvero ammettendo che Sebastian non avrebbe meritato di stare fuori dal Circus, c’è stato proprio Pierre Gasly. Il francese ha ora proseguito il suo punto di vista discutendone con i ragazzi di FormulaPassion: “per me Seb è una figura molto importante nell’ambiente dei Gran Premi, è il secondo pilota più vincente in griglia. Sappiamo quello che ha raggiunto in Formula 1, non dovremmo dimenticare che è tra i 5 piloti di maggior successo della storia. Credo che qualche volta in Formula 1 le persone fatichino a riconoscere il merito dei piloti di successo quando sono ancora in attività. Quando poi se ne sono andati e il loro tempo è scaduto, dopo un po’ la gente realizza: ‘Ah in effetti è stato grande, quello che ha raggiunto è incredibile’. A volte fatichiamo a vedere il presente” ha ammesso Pierre.

Si può ammettere che quanto espresso da Pierre Gasly è un segno di riconoscenza per il valore di Sebastian Vettel ancora intatto. Il tedesco all’Istanbul Park ha infatti fornito una chiara visione di quelle che sono le sue capacità agli scettici che si sono accalcati su di lui durante questa difficile stagione. Vettel è tornato sul podio su un tracciato in condizioni difficilissime, la prova che l’esperienza e l’essere campioni del mondo per quattro volte non è proprio cosa da tutti.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento