in

La Ferrari torna a vedere il terzo posto nel Mondiale Costruttori

Con il doppio positivo risultato dell’Istanbul Park, la Ferrari torna ad annusare la possibilità di finire terza nel Costruttori

Vettel

Il bottino complessivo in termini di punti per la classifica del Mondiale Costruttori della Scuderia di Maranello, dopo 14 Gran Premi, non è sicuramente fra i più soddisfacenti. I punti raccolti fin qui sono infatti 130, totalizzati appunto in 14 eventi stagionali svolti fino al Gran Premio di Turchia.

Tuttavia a sorprendere è proprio il dato dell’Istanbul Park dove la coppia Vettel-Leclerc ha totalizzato ben 27 punti in una sola giornata: un numerico che significa oltre il 25% del punteggio complessivo configurato fino all’appuntamento turco. L’ottimo score messo in pratica in Turchia è frutto del terzo posto finale di Sebastian Vettel, seguito in quarta posizione da Charles Leclerc. Come sottolineato già da Mattia Binotto, in Turchia la Ferrari è stata la squadra che ha totalizzato il punteggio maggiore tra quelli in gara: una condizione parecchio positiva, visto come sono andate le cose per tutta la stagione.

Posizioni con distacchi ristretti

Viste le ottime prestazioni messe in pratica in Turchia dalla Ferrari, Andreas Seidl (team principal della McLaren) guarda con preoccupazione alla questione ammettendo che la Scuderia potrebbe ancora agguantare il terzo posto nel Mondiale Costruttori in extremis.

Oggi alle spalle di Mercedes (che ha già vinto il Titolo Costruttori) e Red Bull che vede cementata comunque la seconda piazza nel mondiale c’è la Racing Point. Il team, che il prossimo anno diventerà Aston Martin e accoglierà Sebastian Vettel, si trova in terza piazza con 154 punti davanti alla McLaren che potendo contare sempre su ottime prestazioni provenienti da Carlos Sainz e Lando Norris (risultati molto concreti anche in Turchia) si trova a soli 5 punti dalla seconda piazza mondiale. Dal quinto posto occupato dalla Renault è distaccata invece di 13 lunghezze.

Seidl
Il team principal della McLaren, Andreas Seidl

A sua volta la Renault viaggia a 6 lunghezze proprio dalla Ferrari che occupa al momento la sesta posizione in classifica. La terza posizione occupata dalla Racing Point è ora alla concreta portata persino della Ferrari, visto che a separarla dal gradino più basso del podio ci sono solamente 24 lunghezze.

Seidl dice che la Scuderia non andrebbe mai esclusa

Se almeno sulla carta i rimanenti appuntamenti del calendario non dovrebbero risultare favorevoli per la Ferrari, nulla è comunque detto perché gli exploit sono alla portata di tutti. Anche della Scuderia di Maranello. Ne è convinto sempre Andreas Seidl che non vuole escludere la Scuderia dalla lotta per la terza piazza finale: “con i mezzi che hanno a disposizione a Maranello, la Ferrari non va mai esclusa a prescindere. Bisogna essere realisti e sappiamo che sia Vettel che Leclerc sono due grandissimi piloti mentre il team sa ben reagire ad eventuali carenze tecniche” ha ammesso Seidl.

“Col risultato di domenica, improvvisamente la lotta per il terzo posto è a tre o quattro squadre” ha proseguito il team principal della McLaren. Nessuno può avanzare previsioni, ma i punti di distacco sono risicati e tutto si deciderà durante l’ultimo tris di eventi che chiuderanno questa pazza stagione: si comincia dal 27 novembre in Bahrain.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento