in

Rifornimento di metano: ora si fa in self service anche in Italia

Ora anche in Italia si potrà fare rifornimento di metano in modalità self service, ma bisogna registrarsi su un portale dedicato

Metano

Finalmente anche l’Italia si adegua ufficialmente al resto d’Europa per la mobilità destinata al gas naturale. È infatti online il sito internet iovadoametano.it che rappresenta il portale di riferimento per chi viaggia a metano. La piattaforma è stata realizzata dalla Snam ed è stata già approvata dai vari ministeri, in collaborazione col Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco; all’interno si trovano tutte le informazioni per poter effettuare in completa autonomia anche un rifornimento di metano, sfruttando la formula del self service già utilizzata per diesel e benzina.

Ora si potrà erogare metano in self service

Quindi è finalmente possibile utilizzare in self service anche i distributori di metano. Il via libera al programma proposto da Snam è stato già dato nelle scorse settimane dai Ministeri dell’Interno e dello Sviluppo Economico in accordo con quello dei Trasporti. Il portale già operativo fornisce tutte le informazioni utili alla mobilità CNG e a biometano ma fornisce anche validi tutorial per poter erogare il metano in maniera autonoma e in completa sicurezza come già si fa in ogni parte d’Europa: la nuova modalità si pone in linea col decreto legislativo 257/2016 che recepiva la direttiva Dafi sulla diffusione di combustibili alternativi e biocarburanti avanzati.

Il decreto interministeriale aveva già previsto che gli utenti dovranno essere “preventivamente istruiti in merito alle modalità di effettuazione del rifornimento ed essere registrati in una specifica banca dati”. Quindi è obbligatorio registrarsi al portale ottenendo tutte le informazioni necessarie per districarsi al meglio nell’attività di rifornimento. Il portale fornisce quindi un video tutorial che dopo qualche domanda di verifica richiede anche i dati anagrafici e le informazioni della patente di guida. A quel punto sarà possibile effettuare in completa autonomia il rifornimento in tutti i distributori autorizzati sul territorio nazionale che nel frattempo risultano in piena fase organizzativa per garantire la nuova modalità.

L’iter rappresenta il primo passo verso il rifornimento in autonomia

L’iter appare quindi non proprio immediato, ma è stato così voluto dal decreto ministeriale. Il pagamento accettato sarà solo con carta di credito o di debito intestata a chi farà il rifornimento, ovvero a chi si è registrato in precedenza sul portale completando la procedura indicata. Tuttavia fino ad ora in Italia solamente gli operatori delle stazioni di servizio potevano praticare il rifornimento di metano, quindi in ogni caso ci troviamo di fronte ad un piccolo passo avanti. Sembra che la piattaforma sarà ulteriormente sviluppata nei prossimi mesi in modo da gestire informazioni più dettagliate nel migliore dei modi. Nel nostro Paese i distributori di metano sono 1.440.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento