in

Sebastian Vettel: in Turchia è stato l’ultimo vincitore nel 2011

Sebastian è stato l’ultimo vincitore all’Istanbul Park nel 2011, un tracciato che conosce molto bene in cui ha debuttato nel 2008

Sebastian Vettel

Per Sebastian Vettel si avvicinano le battute finali a bordo della SF1000, ovvero come pilota Ferrari visto che l’avventura a Maranello si concluderà a fine stagione. L’appuntamento rientrato in calendario dell’Istanbul Park, in Turchia, è il momento migliore per ricordare. Il tedesco ha infatti debuttato proprio su questo tracciato con la BMW Sauber nel 2008 poco più che diciannovenne, riuscendo ad essere anche il più veloce nelle Libere.

Ma all’Istanbul Park Sebastian Vettel è stato anche l’ultimo vincitore dell’edizione 2011, l’ultima in calendario prima del ritorno condizionato dalla pandemia da Coronavirus. Ma se i ricordi permangono, bisognerebbe provare a dimenticare con velocità supersonica il difficile presente che il tedesco sta attraversando soprattutto in quest’ultima stagione a Maranello.

Il pensiero è ormai rivolto all’Aston Martin

Sentendo parlare Sebastian ci si accorge subito che la sua idea di futuro a marchio Aston Martin è probabilmente la cosa che più lo rende felice in questo momento. D’altronde più e più volte il tedesco ha ammesso che nel suo passato, anche quello recentissimo, non ci sono rimpianti e rancori. Si guarda al futuro con la consapevolezza che l’avvio di una nuova avventura può regalargli ottime cose.

Il fatto di avere a mente le curve dell’Istanbul Park potrebbe costituire una piccola forma di vantaggio per Vettel, visto che qui vi ha corso soltanto una sparuta minoranza degli attuali piloti in griglia. I miglioramenti visti ad Imola, ma anche durante gli ultimi appuntamenti che hanno preceduto il Gran Premio dell’Emilia Romagna, potrebbero costituire la base per far meglio. A Imola in effetti Sebastian era apparso decisamente costante, anche più veloce di Leclerc, sebbene poi tutto sia stato vanificato da un problema al pit stop. “Sono molto felice di ritornare all’Istanbul Park. Posso dire che la mia carriera è iniziata proprio qui visto che nel 2008 ho esordito qui con la BMW Sauber. Ho anche vinto l’ultima volta che siamo stati qui nel 2011. È passato però tanto tempo e potrei avere la sensazione di tornare su un tracciato in cui correvo con i kart” ha ammesso Vertel. Ma non ci sono dubbi sul piacere di guidare sul tracciato turco carico di saliscendi e caratteristico per la sua mitica Curva 8 che con le monoposto attuali potrebbe risultare ancora più spettacolare.

Vettel però è tornato ancora una volta sul fatto di avere ancora tanto da dimostrare ammettendo con qualche giro di parola che si attende tanto dalla sua futura esperienza in Aston Martin. In ogni caso Seb non vuole fare paragoni con Charles Leclerc ma non può che evidenziare il grande potenziale del monegasco: “io ho incontrato molte difficoltà quest’anno, ma Charles si sta comportando veramente bene e tira fuori il massimo dalla SF1000. Dallo scorso anno credo si sia migliorato in molte aree, in ogni caso aveva fatto vedere già ottime cose in Sauber alla sua prima esperienza in Formula 1” ha aggiunto Vettel.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento