in

Auto elettriche: i principali acquirenti in Italia sono le società di noleggio

Nel periodo gennaio-settembre 2020 sono state vendute 6132 vetture elettriche alle aziende di noleggio

Auto-elettrica

Nei primi nove mesi del 2020, quasi 2 auto elettriche su 5 sono state acquistate dalle società di noleggio. Ciò conferma che il settore del noleggio è il principale acquirente di vetture elettrificate in Italia.

Queste informazioni arrivano dall’ultima indagine condotta da ANIASA (Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici), che si occupa di rappresentare il settore dei servizi di mobilità, per quanto riguarda le immatricolazioni di auto elettriche ed ibride nel nostro Bel Paese.

auto elettriche
Auto elettriche, le immatricolazioni sono cresciute del 125% nei primi nove mesi del 2020

Auto elettriche: 2 esemplari su 5 sono stati comperati dalle aziende di noleggio

Nel periodo gennaio-settembre di quest’anno, le società di noleggio (breve e lungo termine e car sharing) hanno acquistato 5229 vetture ibride plug-in e 6132 auto elettriche. Parliamo di un aumento del 225% (1611 esemplari venduti nello stesso periodo del 2019) nel primo caso e un +125% nel secondo.

Si tratta di informazioni davvero interessanti nonostante il calo registrato nel mercato del noleggio a causa degli effetti provocati dal coronavirus. Sempre secondo l’indagine condotta da ANIASA, abbiamo un 42% di quota di immatricolazioni per le auto ibride plug-in e un 35% per quelle a zero emissioni.

Quasi 4 auto elettrificate su 10, vendute in Italia, sono state immatricolate da società di noleggio. Tuttavia, queste percentuali sono destinate a crescere nei prossimi mesi. Bisogna anche aggiungere le 22.287 vetture ibride vendute sempre alle aziende di noleggio nei primi nove mesi di quest’anno (+51% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).

Massimiliano Archiapatti, presidente di ANIASA, ha commentato questi dati dicendo: “Il noleggio conferma, pur in una fase economica di forte criticità, la carica innovativa e il ruolo di volano per la diffusione delle vetture elettrificate nel nostro Paese. La svolta elettrica non può che passare da una più ampia diffusione della mobilità pay-per-use. Per accelerare la transizione verso un parco veicoli più sostenibile e sicuro abbiamo chiesto all’Esecutivo di estendere l’ecobonus (oggi previsto solo per limitate fasce di veicoli) alle vetture usate elettriche, ibride e con standard di emissioni Euro 6”.

Archiapatti ha concluso dicendo: “Per venire incontro alle esigenze di cassa del Governo, il bonus potrebbe essere erogato tramite credito d’imposta o mediante esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche (IPT e tassa automobilistica regionale) e avrebbe il pregio di accelerare il processo di acquisto di vetture a basso impatto ambientale per le diverse fasce di utilizzo, raggiungere classi sociali con minore capacità di spesa, supportare le imprese nel ricollocare sul mercato dell’usato i prodotti a fine noleggio, evitando di bloccare il meccanismo virtuoso innescato”.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI