in

Brasile: -29,4% di vendite di auto e veicoli commerciali leggeri attese entro fine anno

Ottobre si è chiuso con risultati molto positivi per quanto riguarda le immatricolazioni di auto

Fenabrave (Federação Nacional da Distribuição de Veículos Automotores), l’associazione che riunisce i rivenditori di veicoli, ha pubblicato nelle scorse ore il bilancio delle immatricolazioni registrate in Brasile sia ad ottobre che nei primi 10 mesi del 2020. I dati confermano la migliore performance dell’anno ad ottobre per quanto riguarda le vendite di auto e veicoli commerciali leggeri.

Alarico Assumpção Jr., presidente di Fenabrave, sostiene che questo buon risultato è direttamente collegato all’aumento della fiducia dei consumatori e alle maggiori offerte proposte. “Il mese di ottobre rappresenta, finora, il record dell’anno. Ciò rafforza le nostre aspettative di ripresa nel mercato automobilistico e dei veicoli commerciali leggeri. Abbiamo notato che i clienti sono più fiduciosi e prendono facilmente la decisione di acquistare, facilitata dalla maggiore offerta di credito“, ha dichiarato Assumpção Jr.

Brasile: 1,88 milioni di unità vendute previste entro la fine dell’anno da Fenabrave

L’associazione ha mantenuto le sue proiezioni per le vendite dei veicoli commerciali leggeri nel 2020 a 1,88 milioni di unità, ossia una riduzione del 29,4% rispetto al 2019. La previsione è però migliore di quella rilasciata il mese scorso da ANFAVEA, che prevede un calo del 31% a 1,83 milioni di immatricolazioni per quest’anno.

I dati forniti da Fenabrave confermano 205.200 auto e veicoli commerciali leggeri venduti ad ottobre. Quest’ultimo è stato il mese migliore del 2020 con un leggero aumento del 3,25% rispetto a settembre ma comunque in calo del 14,9% rispetto a settembre 2019, quando erano state immatricolate 241.142 unità. Nei primi 10 mesi di quest’anno sono state registrate 1,5 milioni di immatricolazioni (-31% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).

Il mercato ha gradualmente ripreso buoni livelli di vendita. Anche con lo stesso numero di giorni lavorativi (21) di settembre, a ottobre abbiamo avuto il maggior volume di targhe emesse nel 2020“, ha sottolineato il presidente di Fenabrave.

Ad ottobre sono state vendute mediamente 9767 auto al giorno

Il volume delle vendite giornaliere mostra che ad ottobre sono state registrate in media 9767 auto in ciascuno dei 21 giorni lavorativi del mese. Parliamo di un aumento del 3,1% rispetto alle 2466 unità giornaliere rilevate a settembre ma in calo del 6,8% rispetto ad ottobre 2019, che ha avuto 23 giorni lavorativi e una media di 10.486 veicoli al giorno.

Fenabrave sostiene che due fattori possono spiegare il rallentamento della crescita delle vendite mensili rispetto ai mesi precedenti: limitazione della produzione e brusca riduzione delle immatricolazioni registrate nell’ultimo giorno lavorativo di ottobre. Nel primo caso, le fabbriche hanno dovuto affrontare una serie di problemi che non hanno permesso di soddisfare tutti gli ordini ricevuti. Nel secondo, invece, il brusco calo potrebbe essere dovuto a una vacanza dei dipendenti.

In ogni caso, le vendite di auto e veicoli commerciali leggeri hanno mostrato dei risultati differenti. Ad ottobre, le immatricolazioni di vetture sono cresciute del 4,6% rispetto a settembre ma diminuite del 17,6% rispetto allo stesso mese del 2019. Per quanto riguarda le vendite di veicoli commerciali leggeri, abbiamo un calo del 2,4% rispetto a settembre e un incremento dello 0,4% rispetto a 12 mesi fa.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento