in

Lezione tedesca all’Italia: 2 miliardi per la transizione ecologica

Mentre da noi annaspiamo fra i mini fondi governativi

incentivi

Da noi, incentivi per benzina e diesel sbranati in pochi giorni. In Francia, 8 miliardi di euro per l’auto. In Germania, sgravi fiscali fortissimi. E ora 2 miliardi per la transizione ecologica: la lezione tedesca all’Italia.  Il progetto, voluto dal ministro dell’Economia Peter Altmaier, entrerà in vigore l’1 gennaio 2021 e sarà valido fino al 2024.

Lezione tedesca all’Italia: motori ecologici

Numerosi i target della Germania: aiutare le imprese a sviluppare motori ecologici e tecnologie per la guida autonoma. In sostanza, si punta alla vettura elettrica che va da sé, il self-driving a batteria.

Ma poi si promuovono le attività di ricerca e sviluppo nel campo della digitalizzazione, della stampa 3D, dell’intelligenza artificiale. Si dà supporto a consorzi di aziende per la formazione dei dipendenti.

Chi viene premiato dal Governo tedesco? Chi crea impianti di produzione rispettosi dell’ambiente. Costi coperti fino al 60% per le grandi aziende e all’80% per le piccole e medie imprese.

L’aiuto dello Stato contro il Covid in Germania

Il passaggio a nuovi prodotti, soprattutto nel campo dell’e-mobility, richiede un adeguamento della produzione – si legge nel testo. I cicli di innovazione sempre più rapidi richiedono impianti sempre più flessibili. Come conseguenza, i costi produttivi tendono a crescere. Perché per la pandemia di Covid ogni Governo ha dovere di aiutare i propri cittadini con iniziative concrete. Per stimolare l’economia.

Non con l’assistenzialismo e i bonus a pioggia: a proposito, in Italia, col click day per il bonus bici e monopattini elettrici, sito Internet già in tilt. Una figuraccia con l’Ue, quella che dovrebbe poi prestarci i soldi. Che delusione: tutti quei denari potevano essere usati in modo facile per gli ecobonus auto, che funzionano in maniera semplice, moderna, europea.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento