in

Veicoli commerciali: la produzione in UK è aumentata del 3,3% a settembre

La produzione registrata da inizio anno fino a settembre resta ancora molto bassa

Veicoli commerciali vendite ottobre 2019

La produzione di veicoli commerciali nel Regno Unito è aumentata del 3,3% a settembre 2020. Queste informazioni arrivano dagli ultimi dati pubblicati nelle scorse ore dalla Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT).

In particolare, sono stati costruiti 7603 furgoni, camion, taxi e autobus durante l’intero mese scorso. Parliamo di un aumento di 240 unità rispetto a settembre dello scorso anno per soddisfare i diversi ordini provenienti dalle grandi flotte britanniche.

Veicoli commerciali produzione Regno Unito settembre 2020
Veicoli commerciali, settembre 2020 si è chiuso con un aumento nonostante il periodo di crisi

Veicoli commerciali: 7603 esemplari sono stati prodotti in UK durante l’intero mese scorso

La produzione per i mercati interno ed estero è cresciuta rispettivamente del 9,2% e dello 0,3%, con le esportazioni che rappresentano il 64,6% dei veicoli prodotti. Quasi tutti i veicoli commerciali esportati all’estero erano destinati al mercato europeo, ossia il partner commerciale più importante per il settore automobilistico dello UK.

Sebbene le performance ottenute a settembre appaiano positive e in linea con gli anni precedenti, la produzione di autobus e pullman ha continuato a risentire gli effetti del coronavirus in quanto i volumi sono diminuiti del 43,2% a sole 63 unità. La domanda di nuovi autobus si è praticamente bloccata da quando è stato annunciato il lockdown nell’intera nazione ad aprile.

Veicoli commerciali produzione Regno Unito settembre 2020

Inoltre, le misure di distanziamento sociale, che scoraggiano l’uso di mezzi pubblici, e il calo della domanda ha fatto precipitare la produzione del 54,2% a soli 756 esemplari fino ad ora da inizio 2020 rispetto alle 1652 unità rilevate nei primi nove mesi dello scorso anno.

La produzione totale di veicoli commerciali nell’anno in corso rimane a un livello particolarmente basso ed è in calo del 16,8% rispetto al 2019, con una perdita di quasi 9000 unità nei primi tre trimestri.

Mike Hawes, amministratore delegato della SMMT, ha commentato dicendo: “I cicli di acquisto di flotte mascherano l’impatto della pandemia sui veicoli commerciali ma è il settore degli autobus a sopportare il peso maggiore. Sebbene i produttori e le loro catene di approvvigionamento riescano ad adattarsi, non possono sostenere una domanda così bassa ancora per molto tempo e quindi abbiamo urgentemente bisogno del sostegno del governo nell’investire in questo segmento. In generale, con l’avvicinarsi della scadenza per concordare un accordo sulla Brexit, abbiamo bisogno di negoziatori per concordare un accordo di libero scambio che permetterà di salvaguardare la futura competitività del settore nel 2021 e oltre”.

Veicoli commerciali produzione Regno Unito settembre 2020

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento