in

Helmut Marko: “un possibile debutto di Mick Schumacher nel 2020 sarebbe prematuro”

Helmut Marko ha ammesso che Mick avrebbe potuto debuttare al Nurburgring, ma alcune circostanze legate ad alcuni tamponi lo hanno impedito

Mick Schumacher

Il giovane Mick Schumacher avrebbe dovuto debuttare nelle Libere del Gran Premio dell’Eifel corsosi al Nurburgring domenica scorsa. Tuttavia però Helmut Marko, super consigliere della Red Bull, ha ammesso che sia Antonio Giovinazzi che Alexander Albon avevano ottenuto qualche problema con l’ambiguità dei tamponi contro il Coronavirus effettuati, di conseguenza Mick avrebbe persino corso il rischio di debuttare in gara domenica stessa in una eventuale sostituzione di Antonio Giovinazzi.

Tuttavia, il maltempo del venerdì che ha annullato tutte le attività previste durante quella stessa giornata al Nurburgring ha escluso la possibilità del debutto nelle libere così come il secondo test, risultato negativo, di Antonio Giovinazzi ha escluso ogni possibilità di debutto in gara. Peraltro su un tracciato che è praticamente quello di casa per il giovane Schumacher.

A Sport1, Marko ha comunque ammesso che crede fortemente nella possibilità che Mick Schumacher possa debuttare nel 2021 con l’Alfa Romeo Racing accanto a Kimi Raikkonen. Il consigliere della Red Bull ha ammesso che la coppia Schumacher-Raikkonen introdurrebbe una “combinazione eccellente: un giovane pilota avrebbe al suo fianco uno dei più esperti e corretti piloti sulla griglia e quindi potrebbe rappresentare una interessante possibilità per il giovane Mick in relazione al suo ingresso in Formula 1”.

Per Marko un debutto ad Abu Dhabi sarebbe prematuro

Helmut Marko reputa quindi che un approdo in Formula 1 fissato per quest’anno sarebbe prematuro per Mick Schumacher. C’è infatti la possibilità che l’Alfa Romeo Racing disponga una opportunità di test durante le Libere del Gran Premio di Abu Dhabi visto che in quell’occasione la stagione di Formula 2 sarà già terminata. Schumacher potrebbe quindi sfruttare la possibilità in preparazione del papabile debutto del 2021.

Helmut Marko crede quindi che non abbia senso “causare disordini all’ultima gara se saluti un tuo pilota in quell’occasione. Col test per i rookie che si svolge ad Abu Dhabi due giorni dopo il Gran Premio avrà a disposizione tutto il tempo per prepararsi al possibile debutto del prossimo anno”. Inoltre sono tanti quelli che non credono nell’effettivo valore di Mick nonostante il ragazzo abbia già vinto il titolo europeo della Formula 3 e si trova davanti a tutti anche nell’attuale stagione di Formula 2.

Per Helmut Marko invece le qualità di Mick non sono in discussione: “se ottieni un tale successo puoi presumere che sarà lo stesso anche in Formula 1” ha detto. In ogni caso Mick sa di avere sulle spalle l’enorme pressione configurata da un cognome così importante per la Formula 1 che comunque non gli impedisce di comportarsi bene nei campionati che lo ospitano: “finora ha fatto un ottimo lavoro” ha detto Helmut Marko. Comunque Marko mette in guardia sul fatto che difficilmente vedremo un Mick Schumacher capace di replicare quel settimo posto al debutto con la Jordan nel 1991 “quando Mick debutterà con l’Alfa Romeo questa possibilità non sarà probabilmente realizzabile”.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento