in

Laurent Mekies: “difficile portare tutti e tre i ragazzi della Academy in Formula 1”

Il direttore sportivo della Ferrari ha ammesso che effettuare il passaggio in Formula 1 per il trio di piloti della FDA sarà complicato

Test Fiorano Schumacher

Col Gran Premio dell’Eifel in programma al Nurburgring questo fine settimana, la Formula 1 torna su un tracciato iconico e sempre spettacolare ma non la Formula 2 che invece subirà una lunga pausa che condurrà i giovani della serie cadetta fino alla fine di novembre quando potranno ritornare in pista per il doppio appuntamento di fine stagione in programma in Bahrain.

L’occasione è apparsa sin da subito propizia per due piloti della Ferrari Driver Academy che nei giorni scorsi hanno già effettuato un test di avvicinamento a questo debutto all’interno di un weekend di Formula presso il tracciato della Scuderia con sede a Fiorano. Si tratta di Mick Schumacher e Callum Ilott che prenderanno parte alle Libere del venerdì rispettivamente a bordo dell’Alfa Romeo Racing di Antonio Giovinazzi e della Haas di Romain Grosjean.

Mekies apre a differenti possibilità

I due a dire il vero debutteranno si al Nurburgring, ma della partita fa parte anche Robert Shwartzman che invece adopererà la Haas soltanto ad Abu Dhabi. Tutti e tre fanno parte della Ferrari Driver Academy e tutti e tre occupano i primi posti nella classifica iridata del campionato mondiale di Formula 2. Schumacher e Ilott sono separati da 22 punti che vedono il figlio d’arte davanti a Ilott, mentre Shwartzman che è compagno di squadra di Schumacher in Prema è attardato di 51 punti nei confronti del tedesco.

Laurent Mekies
Laurent Mekies

Si sa già che i tre hanno concrete possibilità di un prossimo futuro in Formula 1, già a partire dal 2021, con eventualità disponibili proprio presso Alfa Romeo Racing e Haas nonostante nel primo caso Frederic Vasseur abbia per il momento dichiarato di propendere verso l’attuale coppia di piloti formata da Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi.

È chiaro però che difficilmente i tre potranno migrare in Formula 1 tutti assieme, lo sa bene il direttore sportivo della Scuderia (che è anche responsabile della FDA) Laurent Mekies: “il fatto di avere così tanti piloti di ampie prospettive ci riempie davvero di orgoglio e ci permette di avere una grande stabilità. Per il loro futuro ci sono diverse soluzioni che è l’obiettivo col quale abbiamo fondato la Academy Ferrari. Portare tre piloti in Formula 1 tutti assieme appare sicuramente complicato ma abbiamo ulteriori possibilità per proseguire con loro in Formula 2 o magari nel ruolo di tester”.

Hai le notifiche bloccate!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento