in

Alfa Romeo: il punto sulle vendite alla fine dei primi nove mesi del 2017

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

Con la fine del mese di settembre è possibile iniziare a tirare le somme in merito alle vendite di Alfa Romeo in questi primi tre trimestri del 2017. Per la casa italiana si è trattato di un periodo decisamente importante con l’avvio delle vendite su larga scala per l’Alfa Romeo Giulia e il debutto sul mercato dell’Alfa Romeo Stelvio che, dopo aver debuttato in Europa nel corso della primavera, ha raggiunto anche il Nord America, un mercato chiave per il futuro del brand italiano. 

I dati di vendita che abbiamo raccolto in queste settimane, se messi insieme, ci permettono di avere un’idea più precisa sullo stato del programma di espansione di casa Alfa Romeo che, come sapranno già i lettori più attenti, è ancora molto lontano dagli obiettivi fissati dal piano industriale di FCA che vorrebbe per Alfa una quota di 400 mila unità vendute all’anno. Con le sole Giulia e Stelvio come modelli di nuova generazione, con la 4C come vettura di nicchia e con MiTo e Giulietta che hanno sulle spalle una carriera lunghissima le possibilità di crescita sono comunque limitate. 

Alfa Romeo: i risultati in Europa

Andiamo con ordine ed iniziamo ad analizzare le vendite di Alfa Romeo partendo dall’Europa, il mercato principale della casa italiana. Nei primi 9 mesi del 2017, il brand ha distribuito in Europa un totale di 66 mila unità con una crescita percentuale del +36%. La vendita dello Stelvio è iniziata, realmente, nel corso del mese di marzo (il primo mese in cui il SUV ha superato quota 1.000 unità vendute) raggiungendo il punto più alto a luglio, con oltre 2.200 unità vendute. Dopo il fisiologico calo estivo, nel corso dei prossimi mesi autunnali è lecito aspettarsi uno Stelvio stabilmente al di sopra delle 2 mila unità vendute al mese in Europa. 

La Giulia, invece, dopo aver sfiorato le 3 mila unità vendute a giugno ha messo in evidenza una progressiva flessione. Staremo a vedere come procederanno le vendite della berlina nel corso dei prossimi mesi. Di certo, al momento, c’è che sino a fine anno non arriveranno novità particolari per i due modelli di nuova generazione della casa italiana. Nel 2018, in ogni caso, Alfa dovrebbe presentare lo Stelvio Quadrifoglio, la variante sportiva del suo SUV, e la Giulia Coupé, la prima evoluzione della sua berlina. 

Alfa Romeo: i risultati in Nord America

Con numeri (per ora) sensibilmente inferiori rispetto all’Europa, il Nord America rappresenta comunque un mercato importante per Alfa Romeo, soprattutto se consideriamo le enormi potenzialità di crescita per il brand italiano. Negli USA, le vendite della Giulia hanno preso il via a pieno ritmo in primavera mentre lo Stelvio ha iniziato a farsi vivo per le strade americane sul finire dell’estate. 

I dati di vendita sono comunque buoni. Nei primi 9 mesi del 2017, infatti, Alfa Romeo ha distribuito un totale di 7,352 unità negli USA, realizzando il record di unità vendute in un mese. Il 2017 sarà un anno importante per la divisione a stelle e strisce di Alfa Romeo che supererà il record di vendite annuale, risalente al 1986, superando molto probabilmente quota 10 mila unità vendute. 

A completare il quadro delle vendite in Nord America troviamo i dati del Canada, un mercato dove lo Stelvio potrà dire la sua in futuro. Le vendite in Canada hanno registrato una sostanziale crescita a partire dalla fine della primavera. In totale Alfa Romeo ha distribuito 534 unità sul mercato canadese in questi primi nove mesi dell’anno in corso. 

Alfa Romeo: i dati parziali del 2017

Mettendo assieme tutti i dati ufficiali disponibili è possibile avere una panoramica completa delle vendite di Alfa Romeo in questi primi nove mesi del 2017. La casa italiana, infatti, oltre che in Europa ed in Nord America (USA e Canada) è presente, anche se con volumi di vendita ridotti in molti altri mercati internazionali che, in molti casi, hanno registrato da pochissimo l’avvio delle vendite della Giulia (ad esempio in Giappone) o ancora attendono il debutto dello Stelvio. 

Nei primi nove mesi dell’anno in corso, Alfa Romeo ha venduto 1.131 unità in Giappone (in calo del -18% rispetto allo scorso anno), 784 unità in Australia (+38%), 102 unità in Nuova Zelanda, 322 unità in Argentina e 246 unità in Turchia. All’appello mancano molti altri mercati come la Cina ed altri mercati asiatici, il Messico, il Medio Oriente ed altri mercati africani come il Sud Africa. Per avere un quadro completo della situazione sarà necessario attendere il tradizionale comunicato stampa di FCA in programma per i primi mesi del prossimo anno.

Nel frattempo, calcolatrice alla mano, considerando solo i Paesi di cui si conoscono gli effettivi dati di vendita, Alfa Romeo ha distribuito poco più di 76 mila unità in questi primi nove mesi del 2017. Ricordiamo che, alcuni mesi fa, FCA aveva fissato l’obiettivo di 230 mila unità consegnate complessivamente dai due brand per il 2017. Considerando che Maserati dovrebbe attestarsi intorno alle 55 mila unità, appare evidente come i risultati di Alfa Romeo siano stati sovrastimati da FCA, almeno per quanto riguarda il 2017. 

Continuate a seguirci anche nel corso delle prossime settimane per tutti gli aggiornamenti sulle vendite di casa Alfa Romeo in tutti i principali mercati internazionali. L’ultimo trimestre dell’anno in corso sarà, senza dubbio, denso di notizie e aggiornamenti sul programma di crescita del marchio italiano. 

Lascia un commento