in

Formula 1: Il Nürburgring conferma l’apertura a circa 20mila tifosi

Anche al Nürburgring ci sarà la possibilità di vedere una interessante rappresentanza di tifosi, circa 20mila a prezzi molto interessanti

Nurburgring

Quando la Formula 1 tornerà al Nürburgring a metà ottobre, sulle tribune saranno presenti fino ad un massimo di 20.000 spettatori. La vendita anticipata dei biglietti inizierà domani con i biglietti più economici già disponibili per 199 euro.

Dopo una pausa di sette anni, la Formula 1 tornerà finalmente al Nürburgring il prossimo 11 ottobre. Il Nürburgring è fra i tracciati rientranti in calendario a seguito della pandemia da Coronavirus che ha sparigliato le carte di una stagione che comunque sta andando benissimo fino ad ora. Il Gran Premio dell’Eifel, ha quindi ottenuto un piccolo spazio all’interno del calendario e beneficerà dell’apporto del pubblico come già fatto al Mugello (apripista vero e proprio) e come accadrà anche a Imola.

C’è da dire che uno dei motivi nel contratto che riporterà la Formula 1 al Nürburgring era proprio quello di riportare il pubblico sulle tribune. Per rendere le cose più semplici per gli organizzatori del Gran Premio, l’amministrazione del distretto di Ahrweiler ha dato il via libera alla vendita dei biglietti poco meno di tre settimane prima dell’evento. Le normative in questo caso prevedono un numero massimo di 20.000 tifosi che potranno essere ospitati sulle tribune dell’iconico tracciato tedesco. L’approvazione è stata data nell’ambito della decisione statale di consentire fino al 20% della capacità degli impianti che ospitano eventi sportivi.

Posti a sedere per tutti

È chiaro che gli organizzatori dovranno seguire alcune regole. I biglietti saranno venduti soltanto online, personalizzati e con posti già assegnati. Per poter seguire i contatti in caso di emergenza, le tribune saranno divise in singole sezioni e blocchi di posti a sedere designati. Questi blocchi fissi avranno ciascuno quattro spazi prenotabili e saranno distanziati di conseguenza. I tifosi inoltre saranno tenuti distanziati non appena arriveranno presso il circuito. Ad ogni tribuna sono assegnate zone di parcheggio fisse e un sistema garantisce quindi che i fan di diverse zone non si incontrino. Tutti chiaramente dovranno indossare una mascherina con gli steward del posto che garantiranno che ogni spettatore prenda anche il proprio posto personalizzato. L’amministrazione distrettuale si è espressamente riservata la facoltà di chiudere gli stand o di annullare l’intera manifestazione in caso di violazione delle condizioni.

Biglietti distribuiti in più fasi

“È anche importante per noi nella prima fase offrire biglietti in diverse categorie di prezzo”, spiega Mirco Markfort, amministratore delegato del Nürburgring. “Certo, al tempo del Coronavirus e dell’enorme mole di personale e di pianificazione che questo comporta, tutto è una questione di costi. Ma si tratta anche di dare a tutti i tifosi la possibilità di potersi permettere il costo dei biglietti e vivere in sicurezza la gara”.

Nella prima fase, 5.000 biglietti a prezzi che vanno da 199 euro a 399 euro saranno venduti tramite il portale destinato alla vendita dei biglietti del Nürburgring. Se il tasso di contagio non supererà i valori limite nei prossimi giorni, gli organizzatori vogliono approvare ulteriori stand in coordinamento con le autorità.

Locandina Nurburgring

Poco prima dell’inizio delle prevendite, il Nürburgring ha anche presentato il poster ufficiale del Gran Premio dell’Eifel. Sotto il motto “Welcome to the Ring”, gli spettatori sono accolti da due piloti di monoposto di Formula 1 che corrono su una pista nera, rossa e dorata attraverso le foreste oscure dell’Eifel.

Tuttavia Sebastian Vettel ha ammesso che i fan che parteciperanno alla gara del mese prossimo al Nürburgring dovranno prepararsi alla possibilità di condizioni climatiche particolarmente fredde. “Si chiama Siberia tedesca per un motivo”, ha detto il pilota della Ferrari. “Quindi possiamo aspettarci qualsiasi cosa. Penso che possiamo aspettarci che ci siano, se siamo fortunati, 20 gradi. Ma potrebbero anche esserci temperature vicine allo zero. Quindi sarà una sfida. Tuttavia, penso che sia una grande pista. Ovviamente ho bei ricordi qui. L’ultima volta che ci siamo stati ho vinto, quindi non vedo l’ora di tornare. È una pista davvero interessante e piacevole da guidare soprattutto con queste macchine; dovrebbe essere molto divertente. Di sicuro il tempo credo che giocherà un ruolo fondamentale. Sarebbe una sorpresa se non lo facesse”.

Hai le notifiche bloccate!!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento