in

Charles Leclerc si è detto felice per Vettel e al Mugello punta a fare bene

Lelcerc punta a onorare la Ferrari durante il suo 1000esimo Gran Premio ma ammette di essere felice per il futuro di Sebastian

Leclerc e Vettel

Mentre al Mugello si sta disputando la seconda parte delle Libere del venerdì, ieri in conferenza stampa oltre a Sebastian Vettel ha parlato anche il suo compagno di squadra Charles Leclerc. Il monegasco è apparso chiaramente un poco in ombra rispetto al tedesco che ha ricevuto il carico massimo di domande vista il recente annuncio del suo prossimo passaggio in Aston Martin.

Charles ha quindi parlato di quanto accaduto a Monza domenica scorsa e del grave incidente alla Parabolica che comunque non lo ha debilitato e fortunatamente non ha prodotto conseguenze. Ma ha anche analizzato la stagione vissuta in Ferrari fino a qui che di certo facile non è. Infine ha parlato anche del bel rapporto che lo lega a Sebastian Vettel col quale ha condiviso già un anno e mezzo in casa Ferrari.

Felice per Sebastian

La convivenza tra i due in casa Ferrari ha spesso prodotto situazioni al limite, soprattutto in pista. I due non hanno mai fatto a meno di team radio abbastanza duri e crudi oltre a qualche piccola bagarre che li ha visti protagonisti, fino agli eventi di Interlagos dello scorso anno e dell’Austria di quest’anno. Situazioni che spesso non sono andate di pari passo con la gioia del popolo ferrarista che ha visto con sospetto la lotta fratricida.

Leclerc
Charles Leclerc

Per Leclerc però ciò che accade in pista rimane lì, tanto che il monegasco ieri ha parlato dell’ottimo rapporto che lo lega a Sebastian ammettendo anche di essere sinceramente felice per il percorso che il tedesco intraprenderà a partire dal 2021: “sono davvero tanto felice per Sebastian. Penso che il nostro rapporto dal di fuori sia stato interpretato spesso molto male. Siamo competitivi in pista ma tra noi c’è sempre un grande rispetto. Abbiamo un ottimo rapporto e come pilota merita di rimanere in Formula 1, ma anche come persona”.

Proseguendo, Charles ha ammesso scherzosamente di augurare un gran bene a Sebastian sebbene spera sia molto veloce sin da subito ma un po’ più lento di lui e della Ferrari. Quindi Leclerc ha aggiunto di stare molto bene dopo il gran botto di Monza “ho fatto ulteriori controlli lunedì ma va tutto bene. Dopo l’incidente avevo dolore alla schiena ma già lunedì stavo bene”.

Manca ancora la competitività

Leclerc è conscio che anche al Mugello ci sarà da soffrire, sebbene il terzo tempo di qualche ora fa potrebbe far ben sperare. La SF1000 è alla ricerca di una competitività perduta chissà dove e la stagione in corso viene ormai utilizzata al fine di accumulare esperienza e dati utili per il prossimo anno: “ho la sensazione che potrebbe andare meglio qui rispetto agli altri due weekend appena trascorsi. Di certo abbiamo più fiducia. Il quadro è differente rispetto allo scorso anno visto che fatichiamo molto come team, ma credo che quando passi momenti difficili impari qualcosa in più. Bisogna tenere la testa alta e restare motivati che al momento è una delle cose più difficili da praticare. Sicuramente guidare per la Ferrari è comunque una motivazione enorme. Voglio cambiare questa situazione e ho un contratto a lungo termine con la Scuderia, stiamo provando a cambiare ogni cosa. Il momento non è facile ma lavoriamo per tornare al vertice”.

Leclerc
Nelle FP1 del Gran Premio di Toscana Ferrari 1000, Leclerc ha fatto registrare il terzo miglio tempo

La motivazione quindi non manca ma c’è comunque il rammarico di fronte al fatto che al Mugello la Ferrari festeggia il suo 1000esimo Gran Premio: “avrei voluto onorare la Ferrari nel modo migliore” ha ammesso Leclerc. Ma non è mai detta l’ultima parola, la gara è pur sempre domenica.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento