in ,

Maserati MC20: 10 pregi, un paio di perplessità

Super sportiva italiana che abbina prestazioni, sportività e lusso

Maserati MC20

L’auto della svolta per la Casa modenese si chiama Maserati MC20. Parliamo della super sportiva italiana che abbina prestazioni, sportività e lusso. C’è tanta Italia: la MC20 è stata infatti progettata a Modena e verrà prodotta nella sede di Viale Ciro Menotti da cui, da oltre 80 anni, escono i modelli della Casa del Tridente. Nello storico plant è pronta la nuova linea di produzione, realizzata negli spazi dove fino a novembre 2019 venivano assemblate le GranTurismo e le GranCabrio. Ha 10 pregi, ma fa sorgere un paio di perpelssità.

Maserati MC20: 10 pregi

  1. Le promesse del motore: Nettuno, un V6 da 630 cavalli e 730 Nm di coppia che garantisce un’accelerazione da 0-100 km/h in meno di 2,9” e una velocità massima superiore ai 325 km orari.
  2. Il peso: MC20 è una vettura estremamente leggera che pesa meno di 1.500 kg (peso in ordine di marcia) e grazie ai 630 CV erogati si classifica come best in class per il rapporto peso/potenza che è di 2,33 kg/CV. Sfruttando la fibra di carbonio.
  3. Presente e futuro: la MC20 è stata studiata per essere sviluppata nelle versioni coupé e cabrio ed essere dotata di alimentazione totalmente elettrica.
  4. Le portiere Butterfly: non hanno solo una funzione estetica, ma sono importanti perché migliorano l’ergonomia della vettura stessa e permettono un’entrata e un’uscita dall’abitacolo ottimale.
  5. L’aerodinamica è stata studiata con oltre duemila ore/uomo di lavoro nella Galleria del Vento Dallara e più di mille simulazioni di fluidodinamica CFD (Computational Fluid Dynamics) che hanno permesso di creare un bellissimo oggetto.
  6. L’abitacolo: forme semplici, pochi spigoli vivi e poche distrazioni. Due gli schermi, da 10 pollici: uno per il cockpit, l’altro per il Maserati Touch Control Plus (MTC Plus MIA). Nel tunnel centrale, coperto di fibra di carbonio, è di rigore la semplicità con pochi elementi.
  7. Nel tunnel centrale, coperto di fibra di carbonio, è di rigore la semplicità con pochi elementi: il caricabatteria wireless per smartphone, il selettore di modalità di guida.
  8.  L’intera gamma dei servizi include la navigazione connessa, Alexa e Wifi Hotspot e può essere gestita attraverso l’App smartphone o smartwatch di Maserati Connect.
  9. Visivamente, ma anche concettualmente, è forte il richiamo alla MC12, la vettura che ha segnato il ritorno alle corse di Maserati nel 2004.
  10. Nel complesso, è estrema senza pacchianerie.

Maserati MC20: un paio di perplessità

  1. Davanti, rammenta qualcosa della Jaguar CX-75. Dietro, qualcosa dell’Alpine A110 e della Dallara Stradale.
  2. Il volante fa venire alla mente quello dell’Alfa Giulia. Il tablet è scollegato dalla plancia.
Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento