in

Formula 1: in 3000 al Mugello e 250 tra medici e infermieri a Monza

Il Mugello apre a 3000 persone per il Gran Premio mentre a Monza è gara di solidarietà con 250 medici e infermieri

Mugello

I Ferraristi che vivono in Toscana, o comunque da quelle parti, possono avere una motivazione sola per gioire visti anche i risultati odierni che provengono dal Belgio. Al Mugello ci sarà la possibilità di rivedere una sparuta minoranza di tifosi sulle tribune che apre le porte ad un piccolo sprazzo di normalità ancora decisamente lontana dall’avvenire vero e proprio.

Il 13 settembre, quando si correrà il Gran Premio della Toscana Ferrari 1000, sarà l’occasione buona per vedere sulle tribune 3.000 persone in carne ed ossa. Il Mugello si prepara quindi ad essere il primo Gran Premio di questa stagione ad ospitare una piccola rappresentanza di tifosi. In Italia, ad onor del vero, ci si è mossi con un po’ di anticipo stavolta per garantire una piccola rappresentanza di pubblico durante gli eventi del motorsport che si svolgeranno nelle prossime settimane, sebbene a Monza non sarà lo stesso. Il Mugello infatti beneficia di un’ordinanza della Regione Toscana che apre le porte al pubblico, seppur in numero ridotto.

Soltanto tre tribune accessibili

La notizia è quindi di quelle belle. Saranno infatti al massimo 3.000 i tifosi giornalieri che potranno vivere da vicino un Gran Premio decisamente storico, visto che per la prima volta la Formula 1 giunge sul tracciato toscano per disputarvi un evento mondiale. Al Mugello ci sono soltanto tre tribune accessibili quindi se si confronta il Gran Premio con il GP di Misano destinato alla MotoGP che ospiterà 10.000 tifosi, si comprende bene una disparità dovuta esclusivamente alla disponibilità di tribune in loco. Questo perché per garantire un corretto distanziamento sociale bisognerà garantire posti a sedere e percorsi specifici: di conseguenza potranno essere ospitate 1.000 persone per ogni tribuna (sulla base dei provvedimenti del DPCM nel punto relativo all’organizzazione di eventi all’esterno) per un totale di 9.000 occupanti nei tre giorni del GP toscano.

Mugello

Vista l’importanza della ricorrenza che celebra il 1000esimo Gran Premio della Ferrari, da sempre la Scuderia aveva paventato una evidente volontà nel far giungere al Mugello il suo pubblico. Bisognerà capire come si svolgeranno realmente le cose ma si sa già che ci saranno parcheggi dedicati e percorsi dedicati mentre i biglietti potranno essere acquistati a partire dal mese prossimo tramite una piattaforma dedicata esterna, sebbene gli aggiornamenti ufficiali saranno via via diramati sul sito internet del tracciato del Mugello. Con molta probabilità una parte dei posti sarà destinata ai Ferrari Club.

A Monza invece, dove il Gran Premio di Italia è in programma dal 4 al 6 settembre prossimi, ci sarà spazio per la solidarietà. Il presidente di ACI, Angelo Sticchi Damiani, ha ammesso che: “sebbene il Gran Premio si svolgerà a porte chiuse, sulle tribune avremo 250 ospiti speciali: medici e infermieri che assisteranno gratuitamente all’evento appositamente distanziati. Un giusto tributo a chi ha dato tutto nella lotta al Coronavirus”.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento