in

Brown stuzzica la Ferrari per prendere in considerazione un approdo in IndyCar

L’attuale CEO della McLaren, Zak Brown, ha fornito un vero e proprio incoraggiamento per un approdo della Ferrari in IndyCar

Zak Brown e Binotto

L’estate della Formula 1 sta vivendo questa settimana una piccola pausa. Tuttavia domani sarà il giorno della 500 Miglia di Indianapolis, un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati in attesa da ogni parte del mondo. Un appuntamento mitico, facente parte del calendario della IndyCar ovvero una serie che stuzzica la Ferrari che tra dichiarazioni e ragionamenti da più parti appare una delle possibili strade da percorrere nel prossimo futuro. Ciò grazie all’introduzione dei nuovi limiti del budget cap che vedrebbero parecchia gente del Cavallino Rampante non più destinata alla Formula 1. Mattia Binotto si sta guardando intorno e più volte ha parlato della serie americana, sebbene ora appaia forse più certo un pensiero rivolto verso il WEC.

L’Italia da corsa

Il possibile approdo della Ferrari nell’IndyCar potrebbe certificare un valido elemento che aumenterebbe la compagine italiana nella serie. Va ricordato infatti che ormai da parecchi anni i telai che utilizzano le monoposto della serie americana sono realizzati dalla Dallara di Varano De Melegari. Un vanto per l’Italia da corsa che con la Ferrari avrebbe a disposizione un ulteriore attestato di stima. Attualmente ciò a cui puntano gli organizzatori è invece un terzo motorista da affiancare agli attuali Chevrolet e Honda, ovvero una sezione facilmente occupabile proprio dalla Scuderia di Maranello.

A stuzzicare la Ferrari riguardo un possibile pensiero da destinare proprio alla IndyCar ci pensa l’attuale CEO della McLaren, Zak Brown: “l’IndyCar potrebbe garantire una base eccezionale per il brand Ferrari. L’intera categoria ne trarrebbe di certo un grande beneficio se un costruttore come la Scuderia di Maranello entrasse a far parte della serie. Bisognerà capire se sceglieranno di realizzare soltanto i motori o di realizzare un team completo. Di sicuro tutto il mondo della IndyCar saluterebbe con gioia l’approdo della Ferrari!”.

Un giudizio quindi incoraggiante quello fornito da Zak Brown che vede già la sua McLaren impegnata nella serie in accordo con il team Schmidt Patterson.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento