in

No, Sebastian Vettel non lascerà la Ferrari prima della fine della stagione

L’attuale pilota della Ferrari ha smentito le ultime ipotesi sul suo conto che lo vedevano lontano dalla Ferrari già prima della fine della stagione

Sebasitan Vettel

Comprendere quello che sarà il reale futuro di Sebastian Vettel appare come un interrogativo particolarmente vasto per garantire una e una sola risposta. A sparigliare le carte si ci mette anche il rientrante Sergio Perez il quale ha ammesso che l’eventuale futuro di Sebastian Vettel in Racing Point, che diventerà Aston Martin il prossimo anno, appare più traballante del solito. Dopo aver contratto il Coronavirus ed essere risultato ora negativo, Perez è tornato in Formula 1 a Barcellona ammettendo che “le voci che circolano su Vettel e Aston Martin penso scompariranno presto perché ho sentito dal team che vogliono proseguire con l’attuale formazione”.

Una affermazione che ha la portata di un terremoto visto che il futuro di Sebastian appare sempre più appeso a un filo e l’ipotesi Aston Martin appariva quella più concreta da mettere in pratica. Tuttavia sembra che le parole di Sergio Perez siano dettate più da una sensazione personale che da una effettiva realtà dei fatti. Quindi è chiaro che non c’è nulla di scritto e quindi niente di certo. Tuttavia secondo quanto riportato da F1-Insider.com pare che a fare la voce grossa sia lo sponsor di Perez, Carlos Slim, il quale pare porti in dote una cospicua dote di dollari che avrebbe innescato un ripensamento nei confronti del tedesco attuale pilota Ferrari.

Vettel nega la possibilità di abbandonare in anticipo la Scuderia

In queste ultime ore si erano rincorse voci che prevedevano un possibile abbandono della Scuderia da parte di Sebastian Vettel ancora prima della fine della stagione. Addirittura erano state avanzate delle ipotesi sostitutive che prevedevano i nomi di Kimi Raikkonen, Nico Hulkenberg ma anche Antonio Giovinazzi. La possibilità appare tuttavia assai remota, o meglio è stato lo stesso Vettel ieri durante la conferenza di apertura a smentire ogni cosa. L’attuale pilota della Ferrari, dopo due gare difficilissime disputatesi presso l’impianto di Silverstone, ha comunque mostrato alcuni segni di insofferenza mostrati ad esempio dal team radio muto per diversi secondi al termine del Gran Premio. Oggettivamente i segnali utili alla nascita di indiscrezioni giornalistiche sono stati serviti su un piatto di argento.

Vettel
Vengono meno quindi le voci che vedevano Vettel in procinto di abbandonare la Scuderia prima della fine della stagione

Ma il tedesco, quando gli è stato chiesto di esporsi sulla questione, ha ammesso che si tratta di voci che non hanno fondamento: “non sono d’accordo sulla generazione di possibili tensioni tra me e la Scuderia. Oggi stiamo facendo tutto quello che possiamo fare ma di certo non è mai semplice quando le cose vanno in modo diverso rispetto a come dovrebbero andare. Il giudizio della situazione sulla base degli elementi che conoscete non produce un quadro reale delle cose. Per questo vi posso dire che non c’è alcun peggioramento nel nostro rapporto” ha ammesso Sebastian. “In ogni caso non abbiamo mai considerato o parlato di una partenza anticipata prima della fine della stagione ma forse non è una domanda da rivolgere solo a me.

Il nuovo telaio già a disposizione

Nel frattempo la Ferrari ha concesso a Sebastian un nuovo telaio per la sua SF1000 dopo che nella consueta analisi post Gran Premio erano state riscontrate delle evidenti anomalie. Ciò dovrebbe contribuire ad aumentare il feeling con la monoposto, un dato non apparso mai concreto in questa prima fase della stagione. In ogni caso le prove libere di oggi hanno inserito la Ferrari a terza forza stabile del campionato, ma il reale potenziale si vedrà domani e meglio ancora domenica. Di certo appare strana la netta divisione, in termini prestazionali, intercorsa tra Vettel e il suo compagno di squadra.

Vettel

La situazione è stata motivo di discussione per molti, a cominciare da Nico Rosberg il quale ha ammesso che “Sebastian è tra i migliori piloti del mondo. Non è normale il suo ritardo da Charles, c’è qualcosa che non va nella sua macchina”. Al tedesco, campione del mondo con la Mercedes, fa eco anche Helmut Marko che conosce bene Sebastian: “in Formula 1 la percezione della gente è che conta solo l’ultima gara”. Anche per Vettel “l’ultima gara non è stata sicuramente la migliore della mia carriera. Ma ho fiducia nella gente che lavora con me e che lavora sulla mia macchina. Mi piace ancora vincere ma non è la sensazione che vivo ora”. Quindi sul nuovo telaio Vettel ha aggiunto che la ragione legata alla sostituzione deriva dal fatto che il suo vecchio telaio era rotto: “abbiamo trovato un piccolo danno dopo Silverstone. Penso che comunque sarà riparato per diventare un telaio di ricambio. Vediamo cosa cambierà ma sicuramente non mi aspetto miracoli” ha concluso Sebastian.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento